×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Mangiare in Viaggio

Tutto il sapore dei Colli Bolognesi, da gustare all’aperto

di Redazione | Jun 27, 2020

Sosta golosa lontano dalla città, per respirare aria pulita, lontano dalla ressa e dal caldo

Pasta all’uovo, crescentine e prodotti dell’orto. Ecco gli ingredienti per una sosta golosa fuori città senza eguali. Succede a pochi chilometri da Bologna, sui Colli Bolognesi, quest’anno più che mai meta di pranzi domenicali in famiglia o con gli amici, in tutta sicurezza. Ecco gli indirizzi da non perdere.

Fienile Fluò
Ricavato nelle vecchie stalle dell’azienda agricola che produce ortaggi e vino, è ristorante ma anche ospitalità per soggiorni in campagn. In tavola, taglieri misti, paste fresche, tanti piatti a base di prodotti dell’orto, come la minestra di verdure con crostini o il cartoccio con caciotta, miele e verdure arrostite. Per secondo pulled pork con mele arrostite alle erbe e coniglio alla cortigiana. www.fienilefluo.it

La Collina delle Meraviglie
Si trova poco fuori città, è frutto di un progetto di Fabio Giavedoni. L’aia con vista sui colli apre alle 18.30 (fino al 13 settembre), con un’offerta gastronomica affidata al food truck di Sposto, tra crescioni, fritti, tortelloni di ricotta, polpette, zucchine ripiene, crema fritta e torta tenerina. Vini alla mescita, birre artigianale, concerti ed eventi all’aperto in programma. www.lacollinadellemeraviglie.it

Agriturismo Mastrosasso
L’agriturismo della famiglia Bartolini, in località Savigno, è il luogo ideale per trascorrere una giornata in relax, circondati dalla campagna a poche decine di minuti dalla città. Ora i tavoli hanno conquistato anche i prati che circondano il podere, mentre non cambia l’attitudine della cucina di casa, rivolta a coccolare gli ospiti con le materie prime della terra, la sfoglia tirata al mattarello, le carni succulente cotte alla griglia sul camino, il tartufo nero dell’Appennino, i vini di produzioni propria (azienda agricola Torricella). www.mastrosasso.it

Spaccio Belfiore
Sulla terrazza che guarda San Luca si consumano salumi, formaggi, ma anche piadine, cassoni, crescenta farcita, tigelle, tutti prodotti homemade. E poi torte da forno, biscotti, estratti e succhi di frutta, pane e marmellata. Aperto dalla merenda all’aperitivo. Inaugurato all’inizio della primavera 2019, è destinato alla vendita e al consumo sul posto dei prodotti del Fondo Belfiore, che già da tempo offre ospitalità in una casa colonica immersa nella campagna bolognese. www.lospacciobelfiore.com

Azienda Agricola La Galeazza
A fare da cornice sono ulivi e colline a perdita d’occhio, mentre la vista spazia su San Luca. Il contesto è incredibile, e quest’estate potranno goderne anche i bolognesi: l’appuntamento con il picnic al tramonto è ogni giovedì, dalle 19.30 alle 23. L’offerta è curata dai ragazzi di Oui in Cucina, che appronteranno un menu completo, dall’antipasto al dolce, al costo di 60 euro a persona (40 nelle serate dedicate ad hamburger e alette di pollo), gratis per i bambini sotto i 10 anni. Questo il primo menu: salsiccia e crescenta, ricotta vaccina con miele, lasagna del contadino, carne alla griglia, fior di latte con frutta fresca. E vini in abbinamento. Prenotazione obbligatoria sul sito. www.lagaleazza.com

Podere Riosto
Nelle sere d’estate nella tenuta vinicola di Podere Riosto si organizzano cene in vigna. Il podere produce vino, offre ospitalità e cucina tipica, con i prodotti dell’azienda e del territorio. I tavoli sono allestiti tra i filari, un grande braciere e la griglia per la carne completano la scenografia. Da provare, piadina con salumi, squacquerone e rucola, ricotta con il miele di Riosto, tigelle, frittatine di verdure, risotto allo spumante di pignoletto con fonduta di parmigiano, arrosto farcito, grigliata mista, tenerina con mascarpone. Ogni appuntamento ha un menu degustazione predefinito, al costo di 35 euro. www.podereriosto.it

Osteria dal Nonno
Ambiente rustico e accogliente per un indirizzo storico (dai primi del Novecento), con bel giardino che guarda sui colli e cucina super tradizionale, che asseconda la voglia di una generosa “merenda” contadina: crescentine e tigelle, accompagnati da affettati, sottaceti e sottoli, formaggi, insalate. Per chiudere, dolci della cultura popolare bolognese: pinza con marmellata di mele e mosto d’uva e semifreddo con mascarpone e amaretti. Vini in bottiglia e alla mescita del territorio emiliano. www.osteriadalnonno.bologna.it/

Scopri qui tutte le notizie di Mangiare in viaggio