×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Mangiare in Viaggio

A Buckingham Palace nasce il gin della Regina

di Redazione | Jul 16, 2020

Alloro, verbena agrumata, biancospino, gelsi: un mix di 12 botaniche per uno spirit regale

Voci attendibili dicono che Sua Maestà, oggi 94enne, non abbia mai rinunciato a sorseggiare, una volta al giorno, prima di pranzo, un bicchiere di Dubonnet, sorta di gin Martini, che sostituisce al vermouth dry il Dubonnet rouge. Il gin è oggetto dell’ultima produzione brandizzata dalla Famiglia Reale, che lancia sul mercato un distillato ottenuto con agrumi ed erbe raccolti nel giardino di Buckingham Palace.
 

Dal gusto secco, con una gradazione alcolica al 42%, il gin reale è perfetto servito in bicchiere con ghiaccio, con aggiunta successiva di acqua tonica e una fetta di limone, come consiglia l’etichetta illustrata con uno schizzo di Buckingham Palace.
 

L’etichetta specifica trattarsi di “a small batch, dry gin” risultato del mix di 12 botaniche che in parte assecondano la tradizione distillatoria inglese (dall’alloro alla verbena agrumata, al biancospino), ma attingono anche alla storia della Corona, come i gelsi introdotti a Londra nel XVII secolo da Giacomo I.
 

Non appena i palazzi reali riapriranno, però, le bottiglie di gin si potranno acquistare negli shop del Royal Collection Trust, ampliando ulteriormente la nutrita offerta di gadget coronati, insieme ai classici biscotti shortbread, cioccolatini e tè, tra i prodotti più richiesti, ma anche whisky dal palazzo di Holyroodhouse.