×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Destinazioni

Grado si trasforma nell’Isola del Natale

di Redazione | Nov 09, 2020

Dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio, oltre 200 presepi in mostra, musica e buon cibo

Sospeso fra la laguna e il mare Adriatico, ’”Isola del Sole” promette di incantare i visitatori anche durante il periodo natalizio. Oltre 200 presepi in mostra nel caratteristico centro storico di Grado  incantevole borgo affacciato sul mare Adriatico. E poi tanta musica e gastronomia tradizionale. Torna tradizionale Rassegna dei presepi, che mette in mostra, dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, oltre 200 creazioni. A realizzarle, saranno non solo abili artigiani, ma anche semplici appassionati, che utilizzeranno i più diversi materiali per creare presepi di varie dimensioni, curiosi, curati e ben ambientati.

Disposti en plein air lungo il Porto Mandracchio (all’ingresso del centro storico, dove attraccano anche le barche dei pescatori) e in ogni angolo del castrum (il cuore antico della località) e perfettamente ambientati, saranno visibili in un piacevole percorso itinerante, fra calli e campielli. Nei locali del Cinema Cristallo (in viale Dante Alighieri), inoltre, saranno ospitati i presepi preparati con i materiali più fragili e preziosi, che non potranno essere esposti all’aperto. I presepi – provenienti da diverse parti del Friuli VG, d’Italia e anche da alcuni Paesi europei - avranno per lo più un carattere lagunare e marinaro. Il loro simbolo sarà rappresentato dal monumentale Presepe galleggiante, allestito dai Portatori della Madonna di Barbana nello specchio del porto (illuminato a festa per l’occasione), e collocato su una grande zattera di 6 metri quadrati.

È ambientato in una mota (isolotto tipico della laguna) all’interno di un casone (l’abitazione tradizionale dei pescatori), con il caratteristico tetto spiovente di canna palustre: interpreta con genuinità e immediatezza la Natività collocata nel contesto naturale della laguna gradese. Durante alcuni giorni della rassegna sarà possibile partecipare a visite guidate gratuite con l’accompagnamento degli zampognari, che consentiranno di andare alla scoperta di lavorazioni, tecniche, storie e segreti di questi piccoli capolavori di abilità manuale. Nel “Villaggio di Natale”, troveranno spazio nuove esperienze degustative nei percorsi della Via del Vino e della Via della Birra artigianale, mentre i ristoratori gradesi saranno piacevolmente impegnati a offrire ai visitatori i famosi piatti tipici locali insaporiti da secoli di storia gastronomica. Il 5 dicembre, tutti i gruppi musicali dell’antica cittadina si daranno appuntamento nel Palazzo dei Congressi per realizzare lo spettacolo “Voci di Natale” (nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria) che sarà ripreso in diretta da una nota televisione regionale. Il giorno 26, invece, sarà eseguito nella centrale basilica di Santa Eufemia, l’ormai tradizionale “Concerto di Santo Stefano”.

Scpri qui tutte le Destinazioni