×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Mangiare in Viaggio

Per San Valentino, un brindisi all’amore

di Redazione | Jan 28, 2021

Tre proposte dei Poderi San Pietro di San Colombano, un viaggio per assaporare la festa degli innamorati

È un viaggio dei sensi quello che propone Poderi San Pietro di San Colombano per brindare, il giorno di San Valentino: uno spumante, un rosè o un bianco. Il brindisi perfetto per una cena indimenticabile. Tra i più grandi produttori della D.O.C. di San Colombano e I.G.T. “Collina del Milanese” in provincia di Milano, le vigne si estendono su 60 ettari, tra San Colombano, Graffignana e Miradolo Terme. Ma è a San Colombano il cuore dell’azienda, con la sua cantina super tecnologica, scavata sottoterra, aperta al pubblico su prenotazione e, l'ampia enoteca di 100 mq per degustare e comprare i migliori vini del territorio. In primavera e in estate vengono organizzate visite per piccoli gruppi tra i vigneti. Nel 2009 nelle vigne sono stati trovati i resti di un mammut che, in futuro, sarà esposto nella cantina.

Lo spumante, Cà della Signora (brut), è ottenuto da uve Chardonnay e Trebbiano su terreno franco-marnoso con forma di allevamento guyot monolaterale. Eccellente perlage di bollicine fini e persistenti, con note di frutto della passione, agrumi, fiore di mandarino e crosta di pane, ottenute grazie all’affinamento di 6 mesi “Sur Lie”. Ottimo per piatti a base di pesce, crostacei e frutti di mare.

Il rosato, Nuè (rosè) viene da uve 100% Pinot Nero, rappresenta un tributo alla bellezza della donna. Le uve provengono da un vigneto condotto con forma d’allevamento guyot monolaterale, su terreno argilloso, con matrice calcarea presente in tutti gli strati (120 metri sul livello del mare). Elegante e informale, dal delizioso colore rosa tenue, con decise note fruttate di fragoline di bosco e, di fiori di rosa e violetta. Perfetto per piatti a base di pesce e, in particolare, per crostacei, cruditè e frutti di mare.

Infine il bianco, Morosa (bianco), deriva da uve Cortese Trebbiano e Chardonnay (fermentate in barriques di rovere), su terreno franco-argilloso in forma di allevamento Guyot monolaterale e a Pergola. Dal delicato perlage di gelsomino, con leggere note speziate alla vaniglia, si accompagna eccellentemente con crostacei, frutti di mare e cruditè.