×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal film al viaggio Dal libro al viaggio Dal quadro al viaggio Miti e leggende New look Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Arte, Cultura e Curiosità | Dal quadro al viaggio

In Svizzera Picasso come non l'avete mai visto!

di Eleonora David | Jan 18, 2019

 La Svizzera espone Picasso come non era mai stato fatto prima! Tutte le opere del periodo blu e del periodo rosa esposte in un unico luogo: un evento più unico che raro, non sarà di certo cosa facilmente ripetibile!

 Dal 3 febbraio fino al 26 maggio a Riehen/Basilea la Fondation Beyeler dedica la sua mostra Il giovane Picasso: periodo blu e periodo rosa, fino ad oggi la più prestigiosa, ai dipinti e alle sculture del giovane Pablo Picasso del cosiddetto periodo blu e rosa, dal 1901 al 1906. Per la prima volta in assoluto in Europa, viene esposta una gamma di capolavori unica per quantità e qualità, riguardante tutte le pietre miliari del percorso di Picasso che hanno contribuito a renderlo l'artista più celebre del 20° secolo. I capolavori di questo periodo creativo sono tra i più belli ed emozionanti dell'età moderna e fanno parte delle opere d'arte più preziose.

 All'età di soli vent'anni, l'aspirante genio Picasso (1881 - 1973) era infatti già impegnato in una inquieta ricerca di nuovi temi e forme espressive, che immediatamente portò alla perfezione. Una rivoluzione artistica ne seguì un'altra, in una rapida successione di stili mutevoli e mondi visivi. La mostra presso la Fondation Beyeler pone l'attenzione su una fase centrale nell'opera di Picasso, rappresentata dai due periodi in questione. Getta inoltre nuova luce sull'emergenza, dal 1907 in poi, del cubismo, come un nuovo movimento epocale che tuttavia è stato radicato nell'arte del periodo precedente.