×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Esperienze di Viaggio

Passeggiate e buon gusto, tra borghi, ulivi e fattorie

di Redazione | May 27, 2021

Sui Colli Martani, in Umbria, un programma di esperienze tra natura, cultura ed enogastronomia

È un ricco calendario di percorsi di oleoturismo lungo la Strada dell’Olio e.v.o. Dop Umbria quello in programma in giugno e luglio. Sabato 29 maggio il secondo appuntamento: una passeggiata nel paesaggio olivato dei Colli Martani, a Giano dell’Umbria (PG) guidati dall’Associazione “l’Olivo e la Ginestra”, che si concluderà con una degustazione degli oli dell’Agricola Locci con merenda e aperitivo al tramonto Sabato 29 maggio è in programma il secondo appuntamento con “Passeggiate & buon gusto.

Tra borghi, ulivi e fattorie”; il nuovo format di esperienze di oleoturismo, tra natura, cultura ed enogastronomia in Umbria promosso dalla Strada dell’Olio e.v.o. Dop Umbria, che proporrà una passeggiata nei pressi del borgo di Giano dell’Umbria (Pg). È proprio dalla collina che si affaccia sull’Abbazia Benedettina di San Felice, che sabato 29 maggio alle ore 16.00, partirà una passeggiata condotta da una guida escursionistica dell’Associazione “l’Olivo e la Ginestra” con inizio dall’Azienda Agricola Locci. Il programma di sabato 29 prevede ritrovo è alle ore 16,00 presso l’Agricola Locci che si trova poco prima dell’ingresso del borgo, in Via Case Basse, 55.

Da lì partirà la passeggiata prendendo i sentieri che lungo antiche strade bianche, ombreggiate da querce secolari, portano all’antica Abbazia di S. Felice dove già nel X° sec. secondo lo Iacobilli, si era stanziata una comunità di monaci. Molto bella l’imponente chiesa la cui costruzione risale al XII° sec. Proseguendo per toppi coperti dalle fioriture primaverili, dove si stendono a perdita d’occhio gli oliveti, si salirà fino ai primi contrafforti dei monti Martani, dove cominciano i boschi fitti che ne ammantano e ammorbidiscono i profili.

Seguendo le coste basse del monte si scenderà al borgo medievale di Giano dell’Umbria che si attraverserà per tornare all’Agricola Locci dove Lorenzo, nella stupenda terrazza naturale che si apre su Montefalco, Trevi e l’Appennino, condurrà una degustazione degli oli extravergine d’oliva aziendali, primo fra tutti quello prodotto con la preziosa cultivar locale San Felice, abbinati con prodotti del territorio di eccellente qualità. Per finire un aperitivo al tramonto. L’azienda Agricola Locci si trova a pochi chilometri dal centro storico del piccolo borgo di Giano dell’Umbria. Si trova sulla sommità di una piccola collina, all’interno di una tenuta circondata da ulivi delle varietà Moraiolo, Leccino e San Felice, cultivar autoctone della zona. Dall’azienda Locci si apre un panorama sorprendente sulla campagna e sull’Abbazia Benedettina di San Felice, poco distante da lì.

L’Agricola Locci oltre ad un frantoio di nuovissima generazione, ha una piccola struttura ricettiva e una sala degustazione aziendale, dove gli ospiti saranno condotti dal giovane proprietario Lorenzo, ad una degustazione alla conoscenza degli oli e.v.o. di produzione aziendale. Proprio la scorsa settimana l’Agricola Locci si è distinta, alla XXIX edizione del Premio nazionale Ercole Olivario, attraverso il riconoscimento della Menzione di merito “Giovane imprenditore”, diventando il giovane ambasciatore dell’Olio di qualità dell’Umbria; inoltre di recente la prestigiosa guida del Gambero Rosso “Oli d’Italia” ha insignito il “Selezione N. 6” un blend di sei cultivar delle Tre Foglie e ai due monovarietali prodotti: Monocultivar Moraiolo e Monocultivar San Felice, le due foglie.