×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Destinazioni

Tokyo, arte murale da record per le Olimpiadi

di Redazione | Jul 01, 2021

In attesa dei grandi eventi sportivi internazionali dell’estate, la capitale del Giappone fa bella mostra di sé

Non si smentisce Tokyo, la capitale del Giappone è sempre piena di vitalità e novità. Il 17 luglio sarà inaugurata la più grande opera di arte murale al mondo del suo genere, proprio in occasione dell’apertura dei Giochi Olimpici, e il nuovo albergo the b Ginza offre modalità di prenotazione mai viste sul mercato e servizi innovativi in linea con le nuove necessità sanitarie.

La zona della Tokyo Station si prepara a trasformarsi nella più grande opera di arte murale del mondo grazie al progetto “Super Wall Art Tokyo”, degli artisti Tadanori Yokoo, già membro del team di design delle Olimpiadi di Tokyo del 1961, e sua figlia Mimi Yokoo.

L’opera, i cui dettagli sono stati tenuti segreti fino ad oggi, è parte del Tokyo Tokyo FESTIVAL Special 13, una serie di eventi organizzati dal Tokyo Metropolitan Government e dall’Arts Council Tokyo che promuovono la cultura e le arti in occasione dei Giochi di Tokyo 2020. Essa sarà fruibile per soli 50 giorni a partire dal 17 luglio, proprio prima dell’inizio dei Giochi, fino al 5 settembre, il giorno della cerimonia di chiusura delle Paralimpiadi.

Il gigantesco murales avrà come tema “space cosmo power” e sarà creato su un muro di vetro dalle imponenti dimensioni di 150 metri di altezza per 35 metri di larghezza, che si estende tra i due edifici landmark Marunouchi Building e New Marunouchi Building di fronte alla Tokyo Station, per un’area totale di oltre 7.000 metri quadri, uno dei più grandi al mondo nel suo genere. Il progetto si pone come obiettivo quello di ispirare il mondo con il suo messaggio di vitalità ed è stato ideato per essere il centro dell’intero Tokyo Tokyo FESTIVAL Special 13; l’area di Marunouchi è infatti riconosciuta come hub artistico della città da molti anni e i suoi edifici più simbolici diverranno temporanee tele artistiche posizionate di fronte alla più grande stazione di tutto il Giappone, essa stessa simbolo della capitale giapponese.

Alle porte dell’inaugurazione dei grandi eventi sportivi che questa estate animeranno la capitale del Giappone, le nuove aperture in campo hoteliero si susseguono senza sosta a Tokyo, seguendo un ciclo di inaugurazioni che offre servizi mai visti prima sul mercato e rimane in impaziente attesa di vedere l’apertura delle frontiere giapponesi al lungo raggio.

The b Ginza è il tredicesimo hotel della catena alberghiera omonima, ma la nuova struttura nel quartiere di Ginza non ha nulla da invidiare agli altri della serie. Adornato con arte tipica della sobria eleganza che caratterizza la zona, è anche in grado di offrire una modalità di prenotazione del tutto innovativa. Definita “jibunkatte” (egoistica o, in senso più lato, “a proprio piacimento”), la nuova modalità permette agli ospiti di svincolarsi dai canonici orari di check-in e check-out personalizzando al massimo il proprio soggiorno. Una modalità unica nel settore che prevede la possibilità di eseguire il check-in ad ogni ora del giorno e della notte e pagare solo le ore effettive di soggiorno, a partire dall’unità minima di un’ora.

Scopri qui tutte le Destinazioni