×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Destinazioni | Italia

Conversano, turismo rurale in un piccolo borgo

di Eleonora David | Jul 06, 2021

La Città di Conversano, nel sud est barese, è un vero e proprio Borgo in Fiore, un tripudio di suoni, colori e sapori tipici del territorio pugliese

Le bellezze turistiche del territorio conversanese non si limitano alle più classiche storiche, culturali, enogastronomiche e paesaggistiche ma toccano anche corde esperienziali grazie alla collaborazione di chi quotidianamente vive questo piccolo borgo: fioristi, vivaisti, artisti locali e artigiani. Molte iniziative nel delizioso Centro Storico ne rendono più suggestivi gli angoli, creando percorsi d’arte da svolgersi durante tutto l’anno. Tradizioni, usi e costumi della città vengono infatti sublimati dalla maestria degli artigiani locali, che con dedizione e passione realizzano piccole “opere d’arte” di Artigianato d’Autore, con la loro creatività e le loro sapienti mani. Non mancano inoltre associazioni che offrono esperienze immersive sul territorio, tra campagna, paesaggio e ruralità con attività ideate per far vivere la bellezza di Conversano con passeggiate e raccolte di ciliegie in campo. Di seguito vi suggeriamo i nostri consigli per visitare il Borgo d’Estate cogliendone tutte le sue tante sfumature.

Un visita a Conversano infatti non sarà mai solo un tour dei Palazzi Nobiliari della città, è un viaggio scoperta dei protagonisti, dei luoghi e delle opere di quella che viene definita come "Età dell'Oro" e che incontrò in Conversano il favore di fini mecenati e magistrali interpreti della nuova esuberanza creativa nell'arte e in architettura. Se siete particolarmente curiosi e non vi accontentate della solita visita guidata vi consigliamo di contattare la guida turistica Adonella D’Aloia, della Cooperativa Armida, in grado di arricchire il classico racconto delle bellezze architettoniche con aneddoti, curiosità e leggende in grado di affascinare ed emozionare grandi e piccoli visitatori. Se invece preferite scoprire Conversano passeggiando liberamente, tanti gli angoli suggestivi del Centro Storico da fotografare, come finestre, balconi, portoni, vicoli e scorci ma anche tante le botteghe artigiane da visitare. L’Artigianato Artistico in Puglia infatti rappresenta una risorsa di grande rilievo e valore culturale con un forte impatto turistico e il territorio è ricco di artigiani cultori della bellezza e custodi di antiche lavorazioni: pietra, terracotta, ceramica, rame, legno e cartapesta. Conversano è però anche una città dal forte valore artistico e culturale: da non perdere i grandi poli museali come la Pinacoteca Paolo Finoglio, che espone le dieci grandi tele della Gerusalemme Liberata (1640-1643), e il Museo Archeologico di Conversano. Entrambi, ospitati nel Castello Acquaviva d’Aragona, costituiscono il MUSeCO (Polo Museale Conversano), utilizzato anche per conferenze, celebrazioni e matrimoni civili. Per prenotare visite guidate è possibile rivolgersi alla Pro Loco di Conversano. Per gli amanti dell’arte vale la pena anche un salto alla nuova Community Library presso il Monastero di San Benedetto, detto il “Monstrum Apuliae” poiché retto da una badessa con pieni poteri. La Community library – “I granai del sapere” è stata costruita nella Fondazione Giuseppe di Vagno ristrutturando dal 2017 i luoghi che erano del monastero, da sempre votato alla cultura, per creare uno spazio comunitario e contemporaneo. Il corridoio della Community Library attualmente ospita inoltre la mostra fotografica ‘Diario visivo al tempo del Coronavirus’, a cura di Rocco de Benedictis e Giulia Tornari, una rappresentazione grafica dell’Italia al tempo del Covid-19. Vale una visita infine anche il Laboratorio Urbano La Bottega, una vera e propria esperienza di rigenerazione urbana a cura dell’APS Venti di Scambio in un bene di archeologia industriale, l’ex mattatoio della città. Particolarmente interessante il pacchetto turistico Casa&Bottega, per scoprire le bellezze del territorio in maniera alternativa. Due gli appartamenti per l’ospitalità, da cui partire per conoscere i luoghi del borgo facendo esperienze che rendano il soggiorno piacevole ma allo stesso tempo originale.

Conversano però non è soltanto storia e cultura, è anche la meta perfetta per chi ama osservare i Colori della Natura e cerca di permeare i propri viaggi di esperienze particolari. A proposito di esperienze particolari è impossibile non nominare l’Associazione Polyxena che si occupa da oltre 10 anni di turismo sostenibile, proponendo ai viaggiatori di ogni età diverse attività ludiche e didattiche e tanti laboratori immersivi. Per citarne soltanto uno ricordiamo il Laboratorio Sensi Unici: l’attività consiste in una passeggiata a piedi in campagna finalizzata alla scoperta delle numerose tipicità naturalistiche del territorio. I partecipanti sono accompagnati nell’esplorazione del paesaggio rurale conversanese, tra muretti a secco, alberi secolari e piante spontanee, per un approfondimento di questo singolare contesto rurale. L’attività, dai connotati fortemente esperienziali, caratterizzata da esperimenti sensoriali, si svolge in Località Montepaolo (dove si trova peraltro l’omonima masseria, dimora di charme dove soggiornare, pranzare o cenare) e Lago di Vignola. Altra attività decisamente fuori dal comune è il Butterfly Watching in cui dopo una prima parte didattica si correrà tra i campi, retino alla mano, cercando di acciuffare questi splendidi insetti per poterli osservare più da vicino, catalogarli ed infine lasciarli nuovamente in libertà. Gli amanti dei Paesaggi Rurali non potranno perdere inoltre una visita ai ciliegi e agli uliveti di Conversano, magari accompagnati dagli agricoltori ed esperti di cultura contadina della Cooperativa del Frantoio Sociale, che offrono anche brevi lezioni sulle varietà di olio d’oliva, da acquistare direttamente sul territorio in lattine da 5 litri o in bottiglie da 750ml.

La splendida cittadina di Conversano si trova a soli 10 minuti dalla celebre Polignano a Mare, quindi come perdere una visita in una delle ‘bomboniere’ di Puglia? Arrivati nei pressi della città marittima si accede alle stradine del centro storico da una porta su cui sono ancora conservati i cardini e le caditoie originali. Da qui prendendo le strette vie si arriva alle diverse terrazze da cui poter ammirare lo splendido panorama, sino ad arrivare alla statua del noto cantautore Domenico Modugno, nato a Polignano. Oltre alla visita guidata del centro storico consigliamo di provare la Ciclo Passeggiata panoramica sul lungomare, magari fino ad arrivare nella location agroturistica del Ristorante Cozze Nere per una degustazione di prodotti della tradizione enogastronomica locale. È possibile affittare una bici della flotta del SAC Mari tra Le Mura, il nuovissimo progetto che mira a mettere in rete i paesi di Rutigliano, Mola di Bari, Conversano e Polignano a Mare.

Facilmente raggiungibile da Conversano anche la città di Bari, che merita una visita guidata nella parte di Bari Vecchia, tra le caratteristiche stradine del centro storico e la sua meravigliosa gente. Vi consigliamo di scegliere una guida turistica abilitata così da ripercorrere in un tour la storia antica e contemporanea del Capoluogo di Regione tra chiese millenarie, Castello, palazzi nobiliari, Teatri e lungomare monumentale.

DOVE MANGIARE

Degustazioni di prodotti tipici della tradizione enogastronomica locale, cene in suggestivi ristoranti del centro storico, pranzi in location rurali dove poter entrare in contatto con la campagna, laboratori gastronomici negli agriturismi per respirare l’atmosfera di Puglia, assaggi delle tipicità in location agroturistiche… insomma la gastronomia a Conversano non è di certo meno importante del paesaggio! Si passa dagli indirizzi più particolari, alle fascinose masserie, dalla cucina gourmet ai piatti tipici della tradizione locale, per offrire percorsi gastronomici adatti ad ogni palato ed in grado di riportare l’atmosfera del borgo in un piatto. Vi suggeriamo alcuni degli indirizzi principali della città dove deliziare le vostre papille:

DOVE DORMIRE

D’Aragona Hotel & SPA – accogliente struttura ricettiva 4 stelle con ottimo ristorante dove poter degustare prodotti tipici.

Per qualsiasi informazione potete contattare l’agenzia di viaggi di Conversano Teo Viaggi di Nunzio Teofilo.