×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Destinazioni

Alla scoperta del Belgio: cosa vedere

di | Nov 17, 2021

Quando si parla di vacanze, di mete turistiche, di luoghi da visitare assolutamente, di rado si menziona il Belgio.

Eppure, questo piccolo stato del Nord Europa ha tanto da mettere in mostra, tra bellezze naturali e cultura, gastronomia e architettura.

La realtà è che il Belgio, pur non essendo uno stato grande, è abbastanza variegato dal punto di vista naturale e culturale; così, visitare le Fiandre darà sensazioni diverse dal visitare la Vallonia. Cominciamo il nostro breve tour nel Belgio dalla città-capitale, Bruxelles, una città “europea”, multiculturale e ricchissima di luoghi da vedere. In primis, la Grand Place, una piazza famosa e bellissima, considerata tra le piazze più affascinanti al mondo. Da non perdere anche le Case delle Corporazioni, uno scorcio sulla storia dei mestieri antichi, tra la casa dei Sarti e quella dei Birrai, dei Pittori e dei Commercianti. Tra palazzi Art Nouveau e gallerie d’arte, mercatini delle pulci e chioschetti, Bruxelles brulica di vita e cultura. Altra città da visitare senza indugi è Bruges, con i suoi splendidi canali e le case tipiche, una bellezza unica e raffinata: basti pensare che il centro storico è Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. Bruges ha un’atmosfera romantica, quasi d’altri tempi, che regala scorci unici in Europa. Non può mancare poi una visita ad Anversa, “la città dei diamanti”, e la sua cattedrale. Piccola, ma con un centro storico suggestivo e conservato alla perfezione, la città offre anche una ghiottoneria che farà venire l’acquolina in bocca ai più golosi: cozze e patatine fritte. Se invece alle gioie del palato preferite gli stimoli dell’arte, potete visitare il museo MAS (Museum aan de Stroom), situato lungo il fiume Schelda, che attraverso le esposizioni racconta la storia della città, la Cattedrale di Nostra Signora e la casa del famoso pittore Rubens. Gli amanti del ciclismo invece possono "fare tappa" a Oudenaarde, nelle Fiandre orientali: il Giro delle Fiandre potrà essere sconosciuto ai non appassionati, ma per i fan delle due ruote è una delle gare più importanti dell’anno, una classica da non perdere. Anche chi non si svena per il ciclismo, però, può trovare soddisfazione nel visitare la città: il Grote Markt è da vedere, così come il comune, altro edificio Patrimonio dell’Umanità Unesco. Passando dalla Fiandre alla Vallonia, troviamo la città di Liegi, una delle più grandi della regione francofona, che propone presenta un interessante mix di stili e una stazione progettata dal noto – e controverso – architetto spagnolo Calatrava. Da non perdere place Saint Lambert, la Cattedrale di Saint Paul e la collegiata di San Bartolomeo.

Merita una visita anche Lovanio, città che ospita la più antica università cattolica del mondo (è stata fondata nel 1425) e un centro storico davvero bello. Non va trascurata neppure Mechelen: gallerie d’arte, ottimo cibo, chiese da ammirare e una cattedrale maestosa rendono la visita alla città un’alternativa valida alle ben più note Bruxelles e Bruges. Da segnalare l’M Museum, museo d’arte inaugurato nel 2009, che raccoglie le opere di vari artisti, il Municipio (lo Stadhuis) e la piazza del mercato. Spa è un comune della provincia di Liegi conosciuto soprattutto per le sue acque termali, tanto che proprio quest’anno è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’Unesco, entrando dalla porta principale nella lista delle Grandi città termali europee. Per gli appassionati, la cittadina di Spa offre inoltre uno dei casinò più antichi d'Europa, particolarità che condivide con altre città del mondo. Conclusa la breve carrellata di città belghe che meritano di essere visitate, vi diciamo due parole sul clima: chiaramente non ci troviamo di fronte a un clima mediterraneo, ma continentale, per cui aspettatevi tanta, tanta pioggia. Il nostro consiglio? Evitate i periodi turistici più affollati, piuttosto scegliete periodi più tranquilli per visitare con calma gli splendidi paesaggi e città di una delle regioni europee più belle e sottovalutate. Dunque, se cercate un’alternativa valida alle solite mete turistiche, vi piacciono i paesaggi “nordici” e le città d’arte e di cultura, il Belgio potrebbe proprio fare al caso vostro!