×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Arte e Cultura

Perdersi nel museo del cinema più grande del mondo

di Redazione | Jan 03, 2022

Apre a Los Angeles il tempio dei cinofili, firmato dall’archistar Renzo Piano

Non solo il meglio del grande schermo. Il nuovo Museo del Cinema di Los Angeles ospita anche due teatri, uno, il David Geffen Theater, da mille posti, e l’altro, il Ted Mann Theater, da 288, ospiteranno un fitto calendario di proiezioni.

Intanto la storia del cinema raccoglie lo squalo di Steven Spielberg, le scarpette rosse di Dorothy del Mago di Oz, un’intera sala dedicata alle statuette degli Oscar: è tutto qui nel museo del cinema più grande mai realizzato, è a Los Angeles, in un imponente edificio che rinnova un palazzo modernista degli anni Venti con nuove installazioni e che porta la firma di un archistar nostrano, Renzo Piano. Sua la mano sull’Academy Museum of Motion Pictures che ha aperto i battenti tra Wilshire Boulevard e Fairfax Avenue, con ingresso dallo storico Saban Building.

È distribuito su sei piani, raccolti in una grande cupola, per un viaggio tra collezioni permanenti e installazioni tematiche temporanee che metteranno in mostra lo sterminato patrimonio della Academy of Motion Picture Arts and Sciences, tra 12 milioni e mezzo di fotografie, 65 mila manifesti, 85mila sceneggiature, naturalmente anche 230mila tra film e video. Tornerà così a vivere la storia di Hollywood, tra cimeli e memorabilia, tra cui gli abiti bimba prodigio Shirley Temple e di Marylin Monroe, così come quelli di Jeff Bridges ne Il Grande Lebowski.

Scopri qui tutte le notizie di Arte e Cultura