×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Esperienze di Viaggio

Per San Valentino, gli angoli più romantici del Portogallo

di Redazione | Jan 29, 2022

Da Porto alle isole Azzorre, i luoghi imperdibili per una fuga romantica

a Febbraio, il mese degli innamorati, perché non pensare di celebrare l’amore in terra lusitana? Ecco i luoghi più romantici per una fuga a due.

Il Miradouro Santa Luzia, a Lisbona
Chi cerca punti panoramici a Lisbona avrà l’imbarazzo della scelta: la capitale, infatti, cela numerosissimi miradouros che regalano vedute mozzafiato sulla città. Dal Miradouro Santa Luzia, uno dei belvederi più noti di Lisbona, i turisti possono ammirare i tetti delle case nell’Alfama, il quartiere storico della città dove viuzze strette si intersecano tra di loro a ritmo di fado. Una volta giunti qui i turisti saranno accolti da una meravigliosa terrazza realizzata con gli azulejos, le tipiche maioliche del Portogallo, e ricoperta di fiori che si affaccia sulla capitale e sul fiume Tago, regalando un panorama da cartolina unico. Si possono riconoscere alcune delle attrazioni principali di Lisbona come la chiesa di Santo Estavao, la cupola del Pantheon Nazionale e la chiesa di São Miguel. A rendere ancora più romantico questo luogo c’è il pergolato ricoperto da meravigliose boungaville che durante la bella stagione impreziosiscono maggiormente il miradouro. Attorno a questo balcone, si trova la piccola chiesa di Santa Luzia, da cui il belvedere prende il nome e che merita di essere visitata.

La maestosità dell’Oceano da Cabo da Roca
Ogni paese portoghese che si affaccia sul mare può ammirare la grandezza dell’oceano ma uno dei luoghi dove poter vivere questo spettacolo della natura è senza dubbio Cabo da Roca. Si tratta di uno dei promontori più suggestivi che vale la pena visitare nonché il punto più a ovest dell’Europa continentale. Una volta giunti qui, si trova un faro a picco sull’oceano con falesie alte più di 100 metri che lasciano tutti i turisti senza parole. Il promontorio è raggiungibile con un bus che parte da Sintra e accompagna i turisti alla scoperta di questa zona del Portogallo, così selvaggia e lontano dai centri abitati. Qui le persone avranno la sensazione di sentirsi ai confini del mondo: il panorama unico e le onde dell’oceano che si infrangono sulle falesie ricorda un luogo sperduto, dove il tempo sembra essersi fermato e dove l’unica cosa da fare è abbandonare i pensieri negativi e farsi cullare dal rumore della natura insieme alla propria dolce metà.

Un lago colorato nelle Azzorre
Una volta atterrati qui sembrerà di entrare nel regno di Madre Natura: siamo alle Azzorre che, insieme a Madeira, formano i due arcipelaghi del Portogallo. Le 9 isole si trovano nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico e sono un autentico inno alla bellezza della natura. L’isola di São Miguel, la più rinomata fra tutte, cela meraviglie uniche nel loro genere che incanteranno i viaggiatori e Sete Cidades ne è un esempio perfetto. Si tratta di un sito naturalistico attraversato da una serie di itinerari e percorsi che fiancheggiano colorate ortensie, fiori tipici di quest’isola, e l’oceano. All’interno del sito si trovano due laghi gemelli che si sono formati all’interno della caldera di un vulcano dormiente; la loro caratteristiche principale è che i due laghi presentano due colori diversi, verde e blu, a causa del modo diverso di riflettere la luce. Molti però amano pensare che dietro a questa diversità di colore si celi una meravigliosa leggenda che narra un amore proibito tra una principessa e un pastore. Le lacrime dei due innamorati si unirono dando vita a due laghi così diversi ma così simili. Un luogo che rappresenta un vero e proprio tripudio all’amore.

I tramonti di Porto
Tra i vicoli di Porto c’è una chiesa in stile barocco che porta la firma di un architetto italiano: è la Igreja dos Clérigos concepita da Nicola Nasoni. La torre della chiesa, in pietra di granito, si erge per 75 metri ed è diventata uno dei simboli indiscussi della città. La scala interna composta da 225 gradini accompagna i turisti fino alla cima della torre e, una volta giunti sul punto più alto, si può ammirare Porto in tutta la bellezza con i tetti delle case che si arrampicano verso il cielo e una vista impagabile che regalerà attimi di puro romanticismo.

Il castello più fiabesco del Portogallo
Il Palácio Nacional da Pena si trova a meno di 30kn dalla capitale Lisbona e, oltre a essere una delle sette meraviglie lusitane, nel 1995 è stato proclamato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Una volta arrivati qui e ancora prima di vedere il castello in tutta la sua maestosità, i turisti potranno ammirare un meraviglioso parco all’inglese di 200 ettari popolato da svariate piante esotiche, sequoie giganti, fontane e specchi d’acqua. Tutto il parco è attraversato da percorsi tortuosi che conducono i visitatori alla scoperta di vedute mozzafiato sul paesaggio circostante. Il fascino e il mistero che trapelano dal parco fanno da contrasto allo sfarzo e alla stravaganza del castello dove ogni facciata è dipinta con colori accesi e molto vivaci, rendendo così questo luogo unico nel suo genere. Gli interni invece riflettono lo stile dell’epoca e ogni stanza assicura un viaggio nel tempo tra antichi splendori e oggetti di lusso. Una meravigliosa scoperta che renderà ogni viaggio qui indimenticabile.