×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Destinazioni | Estero

Alle Maldive, sospesi tra sogno e realtà

di Elisabetta Canoro | Feb 18, 2019

Nella meta esotica per eccellenza, abbiamo scelto tra i tanti le strutture firmate COMO e Constance Hotels&Resorts e gli ultimi resort nati in paradiso

Lingue di sabbia color borotalco, il reef multicolore, il sole tutto l’anno, mante giganti e tartarughe marine che popolano lagune color turchese. Le Maldive sono un eden inviolato che emerge dall’Oceano Indiano a cavallo dell’Equatore, su una superficie totale di 90mila kmq, a solo dieci ore di volo dall’Italia. Un grappolo di 26 atolli formato da 1.190 isole coralline (solo 200 circa abitate), una su dieci trasformata in island resort, l’ideale per una vacanza in stile Robinson Crusoe, adatta a coppie, sportivi e famiglie. 

Nell’atollo di Thaa, spicca per l’attenzione ai più piccoli il COMO Maalifushi, con i Play by COMO, una serie di attività studiate per i bambini, che possono diventare naturalisti per un giorno, partecipare a safari in acqua con il biologo marino o crociere al tramonto per avvistare i delfini. Si esplora il mare a bordo del lussuoso yacht Cameron by COMO, che permette di fare island hopping con l’altra proprietà del gruppo, il COMO Cocoa Island, noto per l’ottima cucina dell’Ufaa Restaurant e il COMO Shambhala Retreat, per trattamenti olistici ispirati al benessere orientale, con tanto di padiglione per lo yoga. Senza dimenticare che è stato premiato come miglior resort alle Maldive ai Trip Expert’s Choice Awards 2017.

Ad Ari Nord, domina al centro del jetty più esteso di tutto l’arcipelago (850 m di passerella sospesa sull’oceano con 57 water villas con piscina privata) la U Spa del Constance Halaveli, specializzata in massaggi personalizzati al profumo di ylang ylang, vaniglia e frangipane. Perfetto per rinnovarsi la promessa di amore eterno, l’esclusivo cinque stelle lusso propone esperienze di coppia indimenticabili, come il romantico picnic su una lingua di sabbia in mezzo all’oceano o il wine tasting pied dans l’eau.

Ad appena 30 minuti di motoscafo, al Constance Moofushi, si parte per le più entusiasmanti avventure nei fondali marini accompagnati dal qualificato staff di Blu Tribe (www.blutribe.biz), per cinque anni consecutivi miglior Dive Center delle Maldive secondo il PADI. A poche miglia dalla riva, si avvistano sqauli balena, razze e baby shark, e si raggiunge Fish Head, il punto più famoso dell’arcipelago, che hanno eletto Moofushi il miglior spot per il diving delle Maldive.

È il primo resort italian-style firmato Baglioni Hotels il nuovo Baglioni Resort Maldives, sull’isola vergine di Maagau, nell’atollo di Dhaalu, a 40 minuti di idrovolante da Malè. “È un progetto a basso impatto ambientale”, ha spiegato Guido Polito, ceo del gruppo, “che accoglierà clientela soprattutto di provenienza italiana, inglese e americana”. Immerse nella natura tropicale, le 96 villas, suddivise in sette tipologie. Ad allietare i palati, le specialità dei tre ristoranti (italiano, internazionale e giapponese), ma non mancano piscina con bar, spa, diving center, servizio butler e svariate proposte di escursioni in barca.

Nell'Atollo di Baa, a 40 minuti di idrovolante da Malé o 20 minuti di barca veloce, ha inaugurato da un paio di stagioni la Private Island Maldives at Voavah firmata Four Seasons Hotels & Resorts. In totale, 7 suite, chef resident, centro immersioni, l'Oceans of Consciousness Spa e uno yatch di 19 metri, tutto ad uso esclusivo di un solo ospite e dei suoi accompagnatori. Punto di ritrovo dei fortunati isolani (al massimo 22) è la Beach House su due piani, con salotto open air, sala da pranzo, cucina, pool deck, palestra, libreria e lounge. Ma il vero plus è la libertà di fare tutto ciò che si desidera, come organizzare un music festival senza doversi preoccupare dei decibel.

Nell’atollo di Dhaalu, ha invece aperto Kandima Maldives, lifestyle resort dallo stile innovativo e contemporaneo, firmato Pulse Hotels&Resorts. Dislocato su un’isola di 3 km a 30 minuti di volo dall’aeroporto internazionale di Malè e 20 minuti di trasferimento in barca veloce, è studiato per ospitare coppie in viaggio di nozze, famiglie o gruppi di amici. E vanta, oltre alla piscina più ampia dell’arcipelago (100 m), un attrezzato Diving School & Marine Centre per attività marine e immersioni, un Watersports Centre per praticare windsurf, sup, surf e uscire in catamarano con un team di esperti. Tra le tantissime attività, sessioni quotidiane di yoga e meditazione, lezioni di arti marziali, palestra, centro benessere, campi di beach volley, tennis e una scuola di biologia marina. Si alloggia in 274 studio dal design elegante, ville sull’acqua o sulla spiaggia. È nuovo il Sea Dragon, ristorante di cucina cinese di qualità.

È un’esclusiva di Azemar il recente hotel Cocoon aperto sull’isola di Ookolhufinolhu, nell’atollo di Lhaviyani, che ruota tutto intorno al concetto del Five star friendly. L’unico design resort maldiviano firmato Lago conta 3 ristoranti, 2 bar, centro immersioni, centro benessere, palestra, mini club. Affacciano sulla spiaggia o sorgono su palafitte direttamente nella laguna circostante, le 150 ville e una suite presidenziale, con arredi sospesi pensati per far entrare la natura e il cielo nella stanza.

Solo ville di lusso per il Grand Park Kodhipparu, inaugurato da poco più di un anno sull’Atollo di Malè Nord. In totale, 120 di cui 65 con piscine private: beach pool, ocean water, lagoon water, ocean pool e lagoon pool water, luminose e contemporanee, progettate dallo studio Hirsch Bedner Associates, ispirate all’artigianato e alla cultura locali. E per chi vuole assoluta privacy, cinque grand residences con due camere da letto, una zona giorno esclusiva e una vasta piscina privata.

Soffitti alti, pilastri in legno e pareti aperte plasmano gli spazi comuni, come il ristorante The Edge, affacciato sull’oceano e il Firedoor, con la selezione di carni alla brace e pesce fresco alla griglia. Per i gourmet sono state studiate esperienze culinarie a tema, mentre per rimediare ai peccati di gola e per la cura della pelle e del corpo, ci si affida ai trattamenti della spa firmata Comfort Zone. Non manca un centro fitness, un pontile per lo yoga e un centro diving certificato PADI, per la pratica di parapendio, kayak, surf e catamarano.

Nell’Atollo di Baa (South Maalhosmadulu Atoll) non ha nemmeno due anni il Dhigufaru Island Resort, è invece una delle cinque isole disabitate dell’Atollo di Noonu, Medhufaru, a ospitare il  Soneva Jani, quinta proprietà del gruppo. Affacciato su un’ampia laguna isolata di quasi 6 km con vista a 360° sull’Oceano Indiano. In totale, 24 water villas e un’island villa, ciascuna con piscina privata e tetto apribile nella camera da letto matrimoniale per ammirare il cielo stellato. In più, centro termale, centro immersioni, osservatorio, rifugio-den per i bambini, un eco-centro, orti biologici e un cinema paradiso open air. 

Leggi qui tutte le Esperienze