×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal film al viaggio Dal libro al viaggio Dal quadro al viaggio Miti e leggende New look Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Arte, Cultura e Curiosità | New look

Oggi un teatro ieri una discarica, l'incantesimo di Palermo

di Redazione | Feb 18, 2019

Uno spazio polifunzionale al posto di una discarica. Una cucina sociale in un quartiere che pur essendo in centro, risulta sconosciuto alla maggioranza dei palermitani. Palermo cambia look.

Un teatro all’aperto al posto di una discarica abusiva? Non è un slogan nè tanto meno propaganga politica. Ma è il frutto del nuovo progetto di partecipazione civica Danisinni e Ballarò intransito realizzato dal Comune con la collaborazione di Airbnb per destinare ai due quartieri storici della città una parte dell’imposta di soggiorno.

Questa iniziativa rappresenta il primo caso al mondo in cui i cittadini vengono interpellati nel decidere come destinare questa imposta, e vede oggi il traguardo con l’annuncio dei due progetti vincitori, uno per quartiere. Nei mesi scorsi la popolazione è stata coinvolta in laboratori di quartiere in cui sono state condivise varie idee per il rinnovamento di alcune aree urbane; successivamente le migliori proposte sono state messe ai voti e sono stati così selezionati i due vincitori, rispettivamente Ballarart per Ballarò e Cucina Solidale per Danisinni. 

Un teatro all’aperto da una discarica abusiva, dunque, Siamo a Ballarò, il mercato permanente più antico e rinomato della città n zona Albergheria. La chiesa presente, crollata sessant’anni fa e da allora utilizzata come discarica abusiva sarà al centro dell’opera di recupero. Ballarart intende trasformare un’area degradata e in cui i rifiuti sono dati alle fiamme in uno spazio multifunzionale dedicato alle iniziative culturali del quartiere, dal cinema all’aperto, alle esibizioni teatrali, ai concerti.

Il secondo progetto è altrettnato interessante:  Il patrimonio enogastronomico siciliano sarà invece la cornice del progetto dedicato a Danisinni, quartiere che si snoda lungo il percorso arabo normanno, nella zona della città in cui scorreva il fiume Papireto. Qui la Parrocchia Sant’Agnese da sempre si dedica all’aiuto e alla solidarietà. Per questa ragione nella sua fattoria sociale verrà collocata una cucina professionale, che unirà laboratori culinari e un ristorante no profit pensato per residenti e turisti. Ingredienti chiave: opportunità, autofinanziamento, accoglienza e scambio.

Scopri qui tutte le notizie sulle riqualificazioni di aree urbane nel mondo!