×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal film al viaggio Dal libro al viaggio Dal quadro al viaggio Miti e leggende New look Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Italia Travel Awards

Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Arte, Cultura e Curiosità | Dal film al viaggio

The Beach: i due volti della Thailandia

di Eleonora David | Nov 08, 2018

THE BEACH - DANNY BOYLE - 2000

C’è Bangkok, c’è Phi Phi Island, c’è la Thailandia, ci sono Di Caprio e la Swinton… Saranno anche passati 17 anni, ma Danny Boyle con il suo The Beach girò un film destinato davvero a diventare un piccolo “cult”, capace ancora oggi ti incollarci allo schermo.

 Richard approda in una caotica ed eclettica Bangkok: lo accoglie un ostello afoso e sudicio, ben lontano dagli altissimi grattacieli super lusso per cui la capitale thailandese è universalmente conosciuta. Il giovanissimo americano conosce la parte più buia della città e quando Daffy gli consegna una mappa per raggiungere “il paradiso”, Richard non può che seguire la fame di avventura.

   

E di avventura non ne manca, per poco non ci lascia la pelle, finché non gli si schiude davanti Il Paradiso. Maya Bay, infatti, è proprio un sogno ad occhi aperti: spiagge bianche che sembrano cipria, acque smeraldo calde al punto giusto e una florida vegetazione lussureggiante. Chi potrebbe biasimare la rigida Sal per voler tenere privato un simile paradiso terrestre? Vietato raccontare a qualcuno dell’esistenza dell’isola!

 A distanza di tanti anni – e proprio grazie al successo del film -  Maya Bay è diventata una meta turistica amata e molto frequentata, ma il consiglio è sempre quello di seguire le orme di Di Caprio: se metterete la sveglia all’alba per raggiungere la baia, nel momento in cui scorgerete i due faraglioni che letteralmente la abbracciano capirete perché la chiamavano Il Paradiso. E se prima avrete fatto tappa nella moderna Bangkok, avrete visto i due veri volti della Thailandia.