×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal quadro al viaggio Film di viaggio Libri di viaggio Miti e leggende Riqualificazioni Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Partire | Viaggi di stagione

Ad Erl la Passione di Cristo è Patrimonio dell'Umanità

di Redazione | Mar 06, 2019

Dal 1623 ad Erl va in scena "Passionsspiele”, il grandioso spettacolo recitato da 600 attori di fronte a 1.500 persone di pubblico

E’ di nuovo l’anno del “Passionsspiele”, il grandioso spettacolo Patrimonio dell’Unesco, che ogni 6 anni viene messo in scena nell’imponente teatro di Erl, in Tirolo, al confine con la Baviera. Una manifestazione che nel 2013 è entrata a far parte dei Patrimoni orali e immateriali dell’Umanità, un avvenimento unico al mondo che ospita fino a 1.500 spettatori e viene interpretato da 600 attori che sono gli abitanti stessi di Erl, che da quattrocento anni portano avanti la tradizione salendo sul palco nelle antiche vesti di chi conobbe Gesù.

Le origini dell’evento risalgono al 1623, quando la popolazione decise di mettere in scena la Passione di Cristo, per ringraziare il Signore che aveva protetto le famiglie dalla guerra e dalla peste. Dal 26 maggio al 5 ottobre 2019 verranno portate in scena 32 esibizioni teatrali (tutti i sabati e le domeniche dalle ore 13 alle 16) nel celebre teatro “Passionsspielhaus” ovvero “Edificio del Teatro della Passione” costruito 60 anni fa appositamente per recitare la Passione. Un teatro dall’incredibile acustica e dal design particolare che non potendo essere riscaldato è utilizzato solo dalla tarda primavera ad inizio autunno.

Le musiche sono state appositamente scritte dal compositore viennese Wolfram Wagnere l’orchestra suona dal vivo. Il testo è stato scritto dal drammaturgo tirolese Felix Mitterer e mette in risalto la drammaticità della Passione di Cristo. L’opera è cantata e recitata in tedesco, con sottotitoli in inglese. Regista è Markus Plattner, classe 1976, residente proprio a Erl e nato a pochi km da Erl. Oltre ai Passionsspiele, la regione del Kufsteinerland vanta altri primati legati alla cultura musicale, come la presenza dell’organo all’aperto più grande del mondo, che ogni giorno alle 12 suona e, a seconda del vento, lo si può ascoltare a parecchi chilometri di distanza. Altri eventi di importanza internazionale sono i numerosi Festival musicali e concerti tenuti nella scenografica Festspielhaus, costruito vicino alla Passionsspielhaus, con sullo sfondo le montagne e i boschi.

Info: www.kufstein.com

Scopri anche gli altri articoli della categoria Viaggi di stagione