×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Viaggi di lusso

Grand Hotel Cocumella: 250 anni di VIP

di Redazione | Mar 06, 2019

Il Grand Hotel Cocumella di Sorrento, ex convento, è diventato secoli fa un albergo che i proprietari hanno voluto lasciar vivere con la sua identità: un luogo dove ritemprare lo spirito e il corpo. A picco sul mare ha mantenuto la struttura edilizia e gli arredi d’epoca insieme ad un grande parco ricco di vegetazione, che testimonia la peculiarità botanica della penisola sorrentina: macchia mediterranea, agrumi, palme etc. 

  

 Il Cocumella nel periodo del Grand Tour di Goethe, che lo portò a scrivere le meravigliose cronache di Viaggio in Italia, fu meta di scrittori, poeti e intellettuali, dallo stesso Goethe a Byron a Marion Crawford; da Neruda in gita dall’esilio di Capri a quel principe di Tailandia che oggi è re; da Renata Tebaldi con la fedele compagnia della signorina Tina sua amica-governante-erede e curatrice di memorie, ai Pink Floyd per i concerti di Pompei ed infine agli assi del pallone globale del Terzo Millennio come Mertens e De Bruyne.

 Ospite d'onore fu però la scrittrice Mary Shelley che, innamoratasi del luogo, espresse nelle sue ultime volontà quella di far seppellire lì il suo cuore.

 Leggi tutti gli articoli di Viaggi da star