×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Viaggi Curiosi | Miti e leggende

Negroni, i primi 100 anni del famoso cocktail

di Elisabetta Canoro | Mar 11, 2019

Nel 2019 il noto drink fiorentino festeggia un secolo di storia

Narra la leggenda che il Negroni sia nato a Firenze in un giorno imprecisato del 1919. Si dice che il conte Camillo Negroni, personaggio eclettico della nobiltà fiorentina, fosse un assiduo frequentatore dell’aristocratico Caffè Casoni, drogheria in via de’ Tornabuoni, nel capoluogo toscano.

E per provare una variante del solito Americano, pare che avesse chiesto al bartender Fosco Scarselli (secondo alcuni si trattava del barman Angelo Tesauro) di sostituire il seltz con del gin, in onore dei suoi ultimi viaggi londinesi, con l’intento di “rafforzare” il grado alcolico del cocktail, senza alterarne il colore.

A quei tempi era infatti un cocktail molto alla moda preparato mixando vermouth, bitter e soda. Nacque così “l’Americano alla moda del conte Negroni”, che in seguito prese semplicemente il nome di Negroni, e che immutato, è giunto dopo quasi un secolo, ai giorni nostri, a base di vermouth rosso, bitter Campari e gin, decorato con una fetta d’arancia. Oggi si può provare in tante varianti, come il Negroni sbagliato, dove al gin viene sostituito lo spumante brut.

Dal 6 al 12 maggio il Negroni sarà tra i protagonisti della Florence Cocktail Week, organizzata proprio a Firenze, la città che rivendica la paternità del famoso drink.

Scopri tutti gli articoli su Miti&Leggende