×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal quadro al viaggio Film di viaggio Libri di viaggio Miti e leggende Riqualificazioni Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Destinazioni

Surprising Miami

di Elisabetta Canoro | Mar 14, 2019

A spasso per la Città Magica, tra design district e tour gastronomici

Miami non stanca mai, anzi è sempre capace di sorprendere chi sceglie di visitarla. Famosa per le magnifiche spiagge di South Beach, gli hotel iconici e la vivace vita notturna, negli ultimi anni è diventata ancor più attraente per l’arte e la cultura, il design e il cibo. Insomma non mancano mai nuovi motivi per programmare un nuovo viaggio, anche grazie all’iniziativa Found in Miami, che invita i viaggiatori a scoprire il ricco patrimonio dei quartieri multiculturali.

La Città Magica nel 2018 ha toccato il record di 16 milioni di visitatori globali e spicca al quarto posto nella Top Ten delle città da vedere della Best in Travel 2019, la classifica stilata da Lonely Planet, che ogni anno seleziona le destinazioni imperdibili, scelte dagli esperti di viaggio della prestigiosa guida turistica, divise in Top Città, Top Paesi, Top Regioni e Best Value.

Negli ultimi anni si è trasformata anche in un centro fiorente delle Arti, una destinazione per gourmet e un polo di innovazione del Design urbano. Downtown Miami, per esempio, vanta un museo delle scienze da 305 milioni di dollari.

Il Design District, invece, è diventato un’attrattiva culturale grazie a nuovi impattanti edifici come il Museum Garage e installazioni di arte pubblica.Tante le novità per gli appassionati d’arte e cultura, che possono dilettarsi tra nuove aperture e importanti restyling. Ha aperto l'Institute of Contemporary Art Miami (ICA), mentre riaprirà in ottobre The Bass, sempre di arte contemporanea. Da tre anni è stato riaperto in un nuovo edificio a pochi passi dal mare il Perez Art Museum Miami (PAMM). Da segnalare anche l’Artechouse Miami sulla digital art e il Philip and Patricia Frost Museum of Science.

Imponente struttura da 620 milioni di dollari, il nuovo Miami Beach Convention Center (MBCC) mostra oggi spazi più ampi, che includono una sala da ballo di oltre 5.500 mq, uno spazio espositivo di 150.000 mq, 84 sale e un nuovo parco pubblico di oltre 2 ettari, anch’esso adibito ad eventi. Riaperto da poco tempo, ha ripreso ad ospitare grandi convention, generando così un impatto economico positivo.

Non resteranno delusi i foodie, che non possono perdere in primis il Food&Wine Festival: cresciuto anno dopo anno, in 16 edizioni è riuscito a coinvolgere chef di tutto il mondo. Nuovo anche St.Rock Market nel Design Destrict, mentre La Centrale ha aperto da pochi mesi in Downtown e il Time Out Market a South Beach.

Per i shopping addicted, infine, apriranno il Miami World Center in Downtown, diviso tra shopping mall e Hotel Marriott per un totale di 56.000 mq di spazio totale, mentre l’American Dream Miami che aprirà a nord-ovest della città sarà il più grande shopping mall d’America. A questi si aggiunge il Skyrise Miami, sempre a Downtown, che sarà un osservatorio alto 300 metri.

Scopri qui tutte le Destinazioni