×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Arte e Cultura

Guerre Stellari, viaggio alle origini della saga

di Eleonora David | Mar 20, 2019

Dove nasce la saga delle saghe?

Dove nasce la saga delle saghe? In quali terre hanno messo piede la prima volta i personaggi più famosi dell’intero universo cinematografico?

In Tunisia. A Matmata per la precisione, un villaggio troglodita situato ai piedi dell’omonimo monte. Le riprese di Guerre Stellari iniziarono proprio lì, il 22 marzo 1976. Il produttore Gary Kurtz intraprese una serie di viaggi alla ricerca della location ‘perfetta’ per il luogo di nascita di Luke Skywalker. Andava cercando un luogo che si immaginava come un ambiente sterile, privo di qualsiasi forma di vita e con vegetazione rada; un luogo che dopo tanto vagare trovò in Matmata. Il villaggio del governatorato di Gabès, è infatti uno dei più sorprendenti siti della Tunisia. Il suolo è squarciato da innumerevoli crateri scavati nella roccia tenera, sembra quasi di camminare sulla luna! In realtà questi ultimi costituiscono i cortili interni di abitazioni troglodite: gli abitanti vivono in camere sotterranee, al riparo dal forte calore. Le case di Matmata sono concepite secondo lo schema classico delle case tunisine: un cortile centrale circondato da camere; la differenza è che in questo caso sono interamente sotterranee.

Alcune di queste abitazioni troglodite vennero acquistate dalla produzione, vennero unite formando un impianto cinematografico, con abitazioni per attori, tecnici, etc, ambientazioni (come la casa di Luke) e zone di servizio. Mark Hamill e Alec Guiness (Luke Skywalker e Obi-Wan Kenobi nella saga) vennero addirittura costretti dal regista George Lucas a dormire e vivere per alcuni giorni all’interno di questi alloggi, in modo che entrassero davvero nella parte! Finite le riprese, questo impianto venne trasformato nel primo hotel interamente dislocato sotto il suolo, dove si ha la sensazione di vivere dentro un film di fantascienza. Stiamo parlando dell’Hotel Sidi Idriss (in foto), la cui reception principale è collegata a 20 camere separate tramite una serie di corridoi e un cortile circolare. Le pareti di terra regolano la temperatura in tutto l'hotel per mantenere un ambiente confortevole per gli ospiti. Ad oggi anche altre abitazioni sono state tramutate in agriturismi!

La casa di Owen Lars (Chott el-Djerid)

Altri set si trovano poi più a sud, in Tunisia occidentale, a Chott el-Djerid, un antico mare interno quasi interamente prosciugato, ricoperto da una crosta di sale di un biancore splendente, e presso le dune di sabbia di Nefta.

Sai quale altro film è stato girato in Tunisia? Baarìa

Leggi tutti i nostri articoli sui Film di viaggio