×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal libro al viaggio Dal quadro al viaggio Film di viaggio Miti e leggende New look Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Partire | Weekend

Long weekend a Muscat

di Elisabetta Canoro | Apr 22, 2019

City break nella capitale dell’Oman, girovagando tra musei e mercati, regalandosi una serata all’Opera e una gita fuori porta



Che sia per un pit stop se si è in transito verso il Medio Oriente o la si scelga per trascorrere un long weekend lontano dalle solite mete, Muscat è una città che vi sorprenderà, per la ricchezza di attrazioni da visitare, per la sua storia, gli alberghi di lusso e l’ottima cucina, ma anche perché punto di partenza ideale per gite fuori porta da fare in giornata. Tantissime infatti sono le attività tra cui scegliere anche se si hanno a disposizione solo 48 ore, che qui passano in un soffio tra musei e mercati, concedendosi una serata all’Opera o una passeggiata sul lungomare di Muttrah o a Qrum.



Oggi inoltre visitare la capitale del Sultanato è ancora più interessante grazie all’offerta di Oman Air, compagnia di bandiera omanita: tutti i viaggiatori che volano via Muscat verso India e Far East in Business o Prima Classe fino al 31 agosto 2019 ricevono in regalo una notte gratuita presso il leggendario Al Bustan Palace, A Ritz-Carlton hotel, da poco ristrutturato e riaperto con una nuovissima Six SensesSPA. 

Si comincia dalla “nuova” Muscat, che si sviluppa nella zona di The Walk, un’area pedonale sul lungomare realizzata nei pressi di Al Mouj Marina, nuovo polo attrattivo della capitale in cui si concentra un’ampia scelta di ristoranti, bar, hotel e negozi. Si trova qui anche Marsa Plaza, sede di attività culturali e spettacoli dal vivo. 


Numerosii luoghi iconici e i musei cittadini, a cominciare dal nuovo National Museum of Oman, nei pressi di Al Alam Palace, nel cuore di Muscat, aperto per preservare il patrimonio storico e promuovere i valori tradizionali del Paese. In totale, 4.000 mq che ospitano 14 gallerie permanenti organizzate in ordine cronologico e tematico, oltre al primo Learning Center del Sultanato.



Da non perdere una serata all’Opera House, la prima della penisola arabica, dislocata nel cuore della città, preziosa testimonianza dello sviluppo culturale del Sultanato. Si può visitare dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 11.00, anche se non si è di religione islamica, la maestosa Grand Mosque Sultan Qaboos. Monumentale e iconica, è caratterizzata da una sala per le preghiere interamente formata di marmo di Carrara, fregiata da vetrate in stile persiano, uno chandelier Svarowski che la illumina e il gigantesco tappeto persiano fatto a mano che copre una superficie di 4.263 mq.

Nella zona vecchia di Muscat, il museo etnografico Bait Al Zubair ha aperto un quarto edificio d’esposizione di quattro piani con oggetti sulla storia del sultanato e un’esposizione d’arte contemporanea di artisti omaniti. Non lontano dal lungomare, si può visitare il museo Bait Al Baranda, con un percorso interattivo che ripercorre gli avvenimenti della città dall’epoca preistorica. 


Tra una visita e l’altra, ci si può dedicare allo shopping. Tra gli indirizzi da tenere a mente, AsmaaCollectionz vende lampade, pezzi d’antiquariato, mobili, carte e segnalibri. Prodotti artistici e artigianali omaniti si comprano da The Omani HandicraftsHouse. Per creme per il corpo, saponi e lozioni a base di incenso e ginseng, Raydan è l'unico marchio omanita che utilizza come materia prima l'incenso dell’Oman. Oli essenziali e aromatici omaniti, profumi, saponi e balsami si acquistano da Al Husn. Caffè arabo, datteri, fichi secchi e una vasta selezione di deliziosi cioccolatini belgi sono in vendita da Tamrah.


Per una sosta golosa, ci s’immerge nell’atmosfera tipica da Bait Al Luban, un elegante ristorante vicino a Muttrah, che propone cucina tradizionale omanita. Specialità indiane si gustano al KurkumRestaurant, alle porte del Souq di Muttrah. Nella Medina Qaboos, Kargeen è specializzato in cucina orientale, yemenita e continentale.

Si esce dalla capitale per fare crociere al tramonto, snorkeling e avvistare i delfini. Tour marini e charter di immersioni vengono operate dalla marina di Oman Sail, fino alla vicina riserva naturale delle isole Daymanyiat o da Marina Al Bandar per ammirare i delfini a Bandar Al Khairan. Gli esploratori e gli avventurieri possono anche fare snorkeling nei dintorni delle isole, cimentarsi con la pesca, seguire corsi PADI, jet-ski, wakeboard o paddle-board.

Per informazioni: Ufficio del turismo Sultanato dell’Oman 

Leggi qui tutti i Weekend