×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal libro al viaggio Dal quadro al viaggio Film di viaggio Miti e leggende New look Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Destinazioni

Bhutan, il Regno del Drago Tonante

di Elisabetta Canoro | May 20, 2019

Viaggio avventura nel piccolo regno nel cuore dell’Himalaya

“La Terra del drago tonante”, così viene chiamato il Bhutan dai suoi abitanti, i bhutanesi: un piccolo Regno, tra i più remoti e sconosciuti d’Asia, magnificamente incorniciato dalla catena himalayana. Una terra ricca di leggende e religiosità, dove il tempo sembra essersi fermato, l’ambiente è ancora incontaminato, la gente è ospitale, il paesaggio e l’architettura sono maestosi. 

Tra gli altri, si può scegliere un itinerario che approfondisce la visita della parte occidentale e centrale del Paese, tra cui Paro, Thimpu, Punakha e la regione del Bumthang. Ad arricchire e rendere unico questo itinerario, sono il trekking dell’Orchidea Reale di 5 giorni, un percorso poco impegnativo che permette di esplorare la Valle di Probjika tra villaggi e monasteri e la possibilità di assistere al Festival delle Gru dal Collo Nero, uccelli maestosi fra i più longevi al mondo, che si svolge nel cortile del Gompa di Gantey.

Dopo un primo assaggio diKathmandu, si esplora la regione del Bumthang, il cui nome significa ‘luogo splendido’, che include la visita del Kurje Lhakhang, del monastero di Tamshing e dello Swiss Project, progetto che coinvolge la popolazione locale nella produzione di formaggio, birra, succo di mela e miele. Si visita la valle di Tang, una delle più remote del distretto del Bumthang, attraverso foreste di pini, palazzi, monasteri fino al profondo canyon scavato dal fiume noto come ‘lago infuocato’. 

Da Trongsa, che si raggiunge attraversando lo Yotong La, un passo a 3.600 metri, ha inizio il trekking di 5 giorni dell’Orchidea Reale, un percorso non impegnativo che porta al tempio di Khasiphey e al tempio di Drongthang, da poco rinnovato. Questa valle è famosa in tutto il Bhutan per essere il luogo dove crescono le orchidee del re, utilizzate dai bhutanesi nella preparazione di due piatti locali, Olatsey e Olatcho. 

Il trekking si conclude al Kakaling chorten dove, con mezzi privati, raggiungerete la silente Valle di Probjikha, con i suoi campi terrazzati circondati da foreste di pini. La valle si trova a 2.900 metri d’altezza e al suo centro si erge il Gangtey Gompa, uno dei più antichi e privati monasteri del Bhutan. Qui ogni anno, l’11 di novembre, si svolge il Festival delle Gru dal Collo Nero che, oltre ad essere una celebrazione religiosa, ha lo scopo di sensibilizzare alla conservazione ambientale.

Il viaggio prosegue con una visita del tempio dal tetto giallo di Chimi Lhakhang e della Valle di Punakha, con l’impressionante fortezza-monastero Punakha Dzong, costruita in posizione strategica alla confluenza dei fiumi Pho e Mo (Padre e Madre). Dopo uno sguardo della capitale Thimpu, si raggiunge il monastero di Taktsang, il Nido della Tigre costruito su di una parete a picco di 800 metri sulla valle di Paro e, da ultimo, una visita più attenta di Kathmandu.

Con Adventure Overland si parte il 1 novembre dall’Italia con Daniela Pulvirenti, per un viaggi di 17 giorni/15 notti, a partire da Euro 3.973,00 a persona, volo intercontinentale incluso.

Per informazioni: www.overland-viaggi.com

Leggi qui tutte le Destinazioni