×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Novità

I dieci anni di Dolomiti UNESCO

di redazione | Jun 26, 2019

Al via a Cortina d’Ampezzo le celebrazioni del primo decennale

Un compleanno che conferma lo straordinario valore del riconoscimento UNESCO in termini di opportunità ma anche di responsabilità nei confronti del territorio. Oggi, in piazza Dibona a Cortina d'Ampezzo, una grande e gioiosa celebrazione per ricordare il valore e l'importanza di questi territori, e la necessità di salvaguardarli nel segno della sostenibilità.

I suoni, i volti e le voci delle Dolomiti, unite nel riconoscimento UNESCO. È stata Cortina lo scenario della festa per il decennale della proclamazione delle Dolomiti nella lista del Patrimonio Mondiale. Le bande provenienti dai quattro ambiti territoriali del Patrimonio (Cortina d'Ampezzo, Pozza di Fassa, San Vigilio di Marebbe e Muggia) si sono date appuntamento in piazza Angelo Dibona, per salutare con l'Inno d'Italia l'inizio delle celebrazioni, che sono state anche l’occasione per festeggiare l'assegnazione a Milano e Cortina dei Giochi Olimpici invernali del 2026.    

Protagonisti anche i bambini e i ragazzi: quelli delle associazioni sportive di Cortina che, accompagnati da Kristian Ghedina, hanno lasciato le impronte delle proprie mani nell'argilla, e quelli che da oggi saranno impegnati nel campo sentieri organizzato dall’alpinismo giovanile di SAT, CAI Veneto, CAI FVG e CAI Alto Adige a Selva di Cadore, per imparare il valore della cura del territorio.   La festa ora si sposta a San Vigilio di Marebbe, in Val Badia, dove il 29 giugno si svolgerà il “Dolomites UNESCO Fest” all'insegna della cultura, della partecipazione popolare, della musica e della gastronomia.
 

Scopri qui i What's new