×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal libro al viaggio Dal quadro al viaggio Film di viaggio Miti e leggende Riqualificazioni Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Destinazioni

Cosa fare a La Digue, il paradiso delle Seychelles

di Eleonora David | Jul 02, 2019

Cuore dell’arcipelago da molti definito il ‘Giardino dell’Eden’, delle 115 isole Seychelles La Digue è quella più wild, dove le auto lasciano il posto alle biciclette e i 5 stelle lusso lasciano il posto alle guesthouse. Una destinazione splendida immersa nell’Oceano Indiano, in cui scoprire i veri costumi della tradizione creola.

La quarta isola dell’arcipelago per grandezza dista 43 km da Mahé e 6.5 km dalla vicina Praslin. La Digue deve il suo nome ad una delle due navi della spedizione di Marion Dufresne, un importante marinaio e proprietario di una nave basata in quel momento sull'Ile de France.
Dalla superficie di 5 km per 3 km, La Digue è la patria di alcune delle spiagge più belle delle Seychelles, con uniche formazioni di granito rosa (che sembrano essere state scolpite dalla mano di un dio per adornare le spiagge), palme da cocco e foreste. L’isola possiede anche alcuni ottimi esempi di architettura coloniale creola ed ospita alcune tra le specie più rare della fauna locale.
La popolazione di La Digue (circa 3000 abitanti) è al 97% cattolica.

La Digue Island Lodge

Dove dormire

La Digue offre una grande scelta di strutture per soddisfare ogni tipologia di budget, che vanno dagli hotel, sia grandi che piccoli, alle guesthouse a conduzione familiare.
Il boutique hotel e ristorante Le Repaire, ad Anse Reunion è ad esempio un alloggio tipicamente isolano, aperto ogni giorno per colazione, pranzo e cena. Per non rinunciare ad un servizio impeccabile e alle comodità di un 4 stelle, pur respirando davvero aria di Seychelles, La Digue Island Lodge offre invece sistemazioni per tutti, dai bungalow per famiglie, ai romantici chalet fino alla ‘casa gialla’, la tipica abitazione seychellese. Unico hotel dell’arcipelago con un dive center in cui è possibile prendere il brevetto ufficiale, La Digue Island Lodge, affaccia su una lunga spiaggia con barriera corallina e offre buffet per la colazione, cucina tipica creola e grigliate miste a cena al Marmit Restaurant e ottimi pranzi in stile picnic al Beach Bar.

Old Pier Café

Dove mangiare

Troverete tantissimi eccellenti ristoranti a La Digue che servono cucina internazionale ma anche deliziosi piatti di cucina creola.
Di seguito una lista di alcuni popolari ristoranti dell’isola:

  • Zerof Restaurant
  • Loutier Coco (sulla spiaggia di Grand Anse)
  • Lanbousir Restaurant (ad Anse Source d’Argent)
  • Tarosa Restaurant
  • Au Clair De Lune
  • Gregoire’s Pizzeria
  • La Digue Pizzeria
  • Fish Trap
  • Le Bon Coin

Ecco invece una breve lista delle caffetterie:

  • Chez Jules
  • Mimi’s Café
  • Old Pier Cafeteria
  • Belle Vue Cafeteria

Dove fermarsi a bere un ottimo caffè? Da Make the Perfect Blend!
Dove passare una serata divertendosi? Da Juggler’s Inn, che offre slot e bar.

Dove andare e cosa fare

Essendo una piccola isola, il modo migliore per esplorare La Digue è in bicicletta. Anche a piedi è possibile raggiungere in un’ora qualsiasi parte dell’isola, in cui si snoda una fitta rete di strade. Una di queste collega tre delle più splendide spiagge dell’isola sulla costa sud orientale: Grand Anse, Petite Anse e Anse Coco ma anche Anse Caiman. Ma attenzione: è pericoloso nuotare in quest’area nei mesi tra maggio e novembre a causa dei monsoni sud orientali.

L’Union Estate

Per un assaggio dell’antica tradizione di La Digue, una visita a L’Union Estate è d’obbligo. Qui potrete vedere i resti dell’industria di cocco dell’isola: il forno e il mulino rustico dove la polpa del cocco viene trasformata in olio.
Subito accanto si trova l’antico cimitero che contiene i resti di alcuni dei primi coloni dell’isola provenienti dall’isola La Reunion. Nel cuore di L’Union Estate si trova inoltre la famosa casa della piantagione dove è stato girato il leggendario film Goodbye Emmanuelle.
Proprio accanto c’è il più grande masso di granito di tutte le Seychelles e un recinto che ospita una spettacolare famiglia di tartarughe giganti di terra.

Anse Coco

Attività principali

  • Pesca
  • Immersione
  • Vela & Crociera
  • Passeggiate e sentieri guidati
  • Trattamenti spa & benessere
  • Snorkeling e nuoto
  • Escursioni da un’isola all’altra intorno a La Digue e alle isole vicine: Coco; Marianne; Grande Souer e Petite Soeur; Félicité; Cousin; Curieuse; St. Pierre; Aride

Da non perdere

  • Sapori deliziosi della cucina delle Seychelles
  • Crociera in barca o crociera al tramonto lungo la costa panoramica di La Digue
  • Tour dell'isola con il carro trainato da buoi
  • Visita ad una galleria d'arte
  • Passeggiate guidate verso l'interno dell’isola
  • Visita a Belle Vue e Nid D’Aigle - il punto più alto di La Digue
  • Viaggio a L’Union Estate e la spiaggia di Anse Source D’Argent / Grand Anse, Petite Anse | Anse Coco
Anse Source D’Argent

Da qui, un sentiero conduce oltre la piantagione di vaniglia verso la spiaggia più fotografata del pianeta, Anse Source D'Argent, una delle più belle delle Seychelles, con le sue caratteristiche acque screziate e gli imponenti massi. Lo stesso sentiero continua verso Anse aux Pierrot, Anse aux Cedres, Anse Bonnet Carre, Point Jacques e Anse Marron.

La Veuve Reserve si trova a circa un chilometro e mezzo dal molo di La Passe ed è l'ultimo sito di riproduzione di uno degli uccelli più rari delle Seychelles e del mondo: il pigliamosche del paradiso nero. Anche detto la ‘vedova’ questa specie rara è endemica delle Seychelles e vive principalmente a La Digue. Le femmine si riconoscono facilmente dalla lunga coda. Si stima che alle Seychelles siano rimaste soltanto 150 coppie di pigliamosche nero. La Veuve Reserve è il posto migliore per vedere questo maestoso uccello mentre attraversa il baldacchino alla ricerca di cibo e si gode la tranquillità di questo meraviglioso santuario. Altro animale endemico di La Digue e delle isolette circostanti è il geco gigante delle Seychelles. Si nutre di insetti e nettare e può arrivare a misurare fino a16 cm di lunghezza. Si riconosce facilmente dal corpo verde e dalle macchie rosso/arancio sul dorso. È facile avvistarlo tra le palme ma si trova anche in aree disabitate.

Belle Vue e Nid D’Aigle sono punti panoramici sulle colline di La Digue che offrono una vista mozzafiato dell'isola e dei suoi dintorni e valgono la passeggiata di 10min (1.3 km) che si fa per raggiungerli. Dal villaggio di La Passe, consigliamo di prendere un taxi fino al ristorante di Belle Vue: il sentiero è alla base di questo edificio, segnalato da un cartello. Se preferite fare l’escursione sull’intero percorso del trekking, dal villaggio alla vetta, sappi che è più lungo e anche più difficoltoso. Non scordate dunque scarpe da trekking, cappello, bottiglia d’acqua, binocolo e macchina fotografica!
Esiste anche una rete di altre passeggiate e sentieri che vi permetteranno di scoprire i numerosi segreti della flora e della fauna spettacolare dell'isola.

Cocos Island

Gli operatori locali offrono una vasta scelta di escursioni sull’isola e intorno al La Digue, tra cui immersioni subacquee e mezze giornate di pesca (di alto livello o in acque profonde) nelle acque ricche di pesci delle isole. Sono disponibili inoltre tour organizzati di La Digue dove è possibile esplorare le parti più inaccessibili dell'isola e godere anche di un po' di snorkeling.

Leggi tutte le Destinazioni