×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Viaggi Curiosi | Stranezze dal mondo

Lebua Hotels & Resorts: l'evoluzione di Bangkok in icona e destinazione verticale

di Redazione | Jul 08, 2019

Qual è la prima destinazione verticale al mondo?

La destinazione di un viaggio è il luogo in cui la realtà incontra i sogni. Ovunque viaggiamo, sia esso un posto vicino o lontano, lasciamo alle nostre spalle la routine della vita quotidiana, e quel luogo diventa una parte importante tra le esperienze memorabili della vita. Sin da quando Sirocco e Sky Bar hanno invaso l’orizzonte nel 2003, sono entrati nell’elenco delle destinazioni imperdibili di Bangkok. Persone provenienti da tutto il mondo arrivano nella capitale della Thailandia per sperimentare il romanticismo, la polvere di stelle e la magia di essere parte di uno spettacolo. Bene, tenetevi stretti perché il brivido si moltiplica. Lebua Hotels & Resorts sta per scuotere la scena globale del cibo e dei cocktail con l’apertura di lebua n. 3, Pink Bar e Chef’s Table diventando così la prima destinazione verticale al mondo. Il posto dove andare a bere e cenare tra le stelle, sopra le luci sempre mutevoli della città

Il Pink Bar ha fatto il suo ingresso nella scena notturna di Bangkok in pieno stile hollywoodiano con il glam e il lusso confortevole dei suoi salottini in velluto rosa. Progettato da Scott Whittaker di DWP, il Pink Bar è l'unico flagship Rare Bar al mondo e l‘unico posto in cui godersi il Rare Champagne insieme al poco conosciuto ma squisito Comptes de Dampierre che Deepak Ohri, CEO di Lebua, ha portato dalla Francia.

Chef's Table

Lo Chef's Table è la migliore esperienza gastronomica a 3 stelle Michelin di Bangkok. Celebra la creatività e l’arte culinaria posizionando lo chef al centro della scena. Intimità e senso dello spettacolo sono due ingredienti fondamentali del concept da cui è nato, insieme alla cucina di livello, visto che le vetrate circolari riempiono l’ambiente dello skyline di Bangkok. Centrale rispetto allo spazio è, appunto, il tavolo dello chef – una stufa Molteni in ottone –  avvolto nel marmo di Carrara, il preferito di Michelangelo. La palette di colori taupe, crema e champagne-bronzo garantisce alla cucina il ruolo di vera protagonista dello spettacolo. Dal viaggio nel gusto, al grande senso dell’ospitalità, ogni aspetto dello Chef's Table è curato nei dettagli.

Leggi tutte le Stranezze dal mondo