×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Shopping

Lo shopping tra Gerusalemme e Tel Aviv

di Michele Silvano | Jul 08, 2019

I principali luoghi dove poter trovare souvenir, spezie, tessuti ed ogetti tipici della tradizione israeliana

Da un viaggio in una terra ricca di storia, fascino e cultura, come è quella di Israele, è impossibile tornare senza portare qualcosa con sè. I numerosi mercatini, negozi e bazar che riempiono le strade di Gerusalemme e Tel Aviv offrono la possibilità di acquistare ogni tipologia di oggetto appartenente alla vera tradizione israeliana e parte integrante dei suoi usi e costumi. Vediamo insieme i migliori luoghi dello shopping delle due città e cosa valga veramente la pena acquistare per conservare il miglior ricordo del viaggio. 

A Tel Aviv le boutique più esclusive si trovano al nord della città. Da non lasciarsi scappare Kikar Hamedina, principale piazza della città, nonchè luogo d'elezione dell'alta moda, dove sono esposti i capi dei più grandi stilisti. Per trovare qualcosa di veramente tradizionale, articoli ed oggetti della cultura ebraico-israelitica, bisogna dirigersi a Su Ben Yehuda Street, la strada che va dal porto di Tel Aviv fino ad Allenby. Un posto che restituisce le stesse emozioni e sensazioni di un bazar mediorientale  è poi il mercato delle pulci di Jaffa, noto in ebraico anche come Shuk Hapishpeshim: è sicuro che qui vi porterete via qualcosa di unico. 

Per quanto riguarda la tradizione culinaria israeliana, è da assaggiare ( magari, da inserire anche in valigia) l' halva che è un dolce molto famoso e tipico sia per Gerusalemme che per Tel AvivA Gerusalemme è invece Ben Yehudavia pedonale del centro, il luogo migliore per lo shopping: negozi con souvenir, oggetti della tradizione giudaica e vari negozi tradizionali che vendono prodotti artigianali. Da vedere è il varipinto Mercato della città vecchia che si estende tra  quattro quartieri: ebraico, musulmano,  ristiano e armeno. I mercati di Gerusalemme sono come ci si immagina sia un mercato mediorientale: profumi di spezie e incenso, voci di commercianti che urlano invitando le persone a comprare, tessuti colorati e tappeti, ciondoli e souvenir di tutte le religioni. Gli oggetti in ceramica sono quelli più consigliati da comprare, il cui colore può variare dal blu al bianco ed a seconda del colore usato, muta anche il significato dell'oggetto. Oltre ai piatti o vasi ed anfore decorati sguendo il richiamo dei luoghi sacri di Galilea, si consiglia di non tralasciare gli oggetti prodotti con il legno d’ulivo, poiché la sua particolare lavorazione ha alle spalle una tradizione millenaria. 

Leggi qui tutti gli articoli della rubrica In valigia.