×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal libro al viaggio Dal quadro al viaggio Film di viaggio Miti e leggende New look Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
What's new

Valencia è Capitale Mondiale del Design 2022

di elisabetta canoro | Sep 11, 2019

La città spagnola sarà il nuovo punto di riferimento degli amanti dell’architettura, dell’arte e della moda

Se determinante è stata la “maturità del design valenciano”, non sono stati di certo da meno la “precisione, il rigore e la professionalità” della sua candidatura, nonché “la coesione e la forza” del settore. Queste le leve che hanno convinto la World Design Organization a designare Valencia come Capitale Mondiale del Design 2022. Ecco allora che la città spagnola entra in scena dopo Torino, Seul, Helsinki, Città del Capo, Taipei, Città del Messico e Lille.

Valencia, e per estensione la Comunità Valenciana, una terra dove si respira creatività da cima a fondo, grazie a esempi di graphic design presenti in tutta la città, edifici emblematici e unici su numerose vie, e nuovi progetti architettonici, urbanistici e ambientali che modelleranno la Valencia del futuro. Basta girare per i suoi quartieri per accorgersene, spstandosi da Ciutat Vella ai suoi villaggi marittimi, Cabanyal e Malvarrosa, bagnati dal Mediterraneo.

La candidatura di Valencia, articolata attorno allo slogan “Il design mediterraneo di Valencia. Design per il cambiamento, design per i sensi", rivendica una visione con implicazioni geografiche, ma anche estetiche, etiche, filosofiche e politiche. Il programma trasversale della candidatura include una serie di eventi che abbracceranno tutte le discipline del settore: dal design industriale a quello di interni, passando per l’architettura e la progettazione di servizi e interfacce.

Non si contano i progetti in corso, dal Valencian Design Archive, al futuro Design District, dal progetto Arena Valencia, enorme spazio polifunzionale per eventi sportivi alla Torre Eolica nella Marina di Valencia, progettata dell'architetto Fran Silvestre, senza dimenticare il futuro Caixaforum Valencia, nell'Agora (Città delle Arti e delle Scienze). Inoltre, oltre alle opere del celebre Santiago Calatrava (L’Hemisfèric, il Museo delle Scienze, l'Oceanografico, il Palazzo delle Arti e l'Agorà), la città offre una grande varietà di imponenti e preziosi edifici, capolavori del modernismo valenciano, come il Mercato Centrale e il Mercato de Colón, entrambi con più di cento anni di storia. Menzione speciale alla Lonja de la Seda di Valencia, esponente del gotico civile dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1996.

Da gennaio a dicembre, ogni mese sarà incentrato su una tematica sviluppata attraverso mostre, congressi, seminari e conferenze. L'attenzione sarà focalizzata su contenuti come il design contro i cambiamenti climatici, il design mediterraneo, il racconto a partire dal design, l'impegno del design per l'uguaglianza di genere, la storia del design, lo sviluppo industriale, design e natura, solo per citarne alcuni.

Per entrare nel vivo, niente di meglio che prenotare un volo per partecipare il prossimo 17 settembre alla decima edizione della Valencia Design Week. L’iniziativa punta a promuovere il design locale come motore di innovazione imprenditoriale, culturale e sociale; mentre dal 19 al 22 settembre sarà la volta di Abierto Valencia, un evento dedicato a collezionisti e appassionati di arte contemporanea in cui 16 gallerie apriranno le loro esposizioni al pubblico.