×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Turismo sostenibile

Sudafrica antistress

di redazione | Sep 19, 2019

Le tappe di un viaggio digital detox per fare il pieno di energia

Appena rientrati state già pensando alla prossima fuga lontano dalla frenesia della vita cittadina? Con i suoi paesaggi intatti immersi nel silenzio dove la natura domina sovrana, il Sudafrica è la destinazione perfetta per disintossicarsi dalla tecnologia, rigenerarsi e, al contempo, ammirare gli animali e scenari naturalistici senza fine, ancor meglio soggiornando in eco-lodge in luoghi remoti, lontano da tutto.

Nel Northern Cape non c’è campo e nemmeno wifi nel Tankwa Karoo National Park. Leggendario per l’Afrika Burn, il Burning Man sudafricano, il parco, situato a circa 70 km a ovest di Sutherland, in prossimità del confine tra Northern e Western Cape, è l'unica regione arida al mondo riconosciuta per la sua biodiversità. Grazie alla sua posizione remota, all’aria fresca e ai cieli notturni, è uno spot privilegiato per guardare le stelle. Il parco offre opzioni di alloggio per tutti i budget, tra cui lodge di lusso (come l'esclusivo Elandsberg Wilderness Camp o il Tankwa River Lodge), ma anche sistemazioni più spartane.

A Western Cape, non c’è wifi e poco campo alle Copia Eco Cabins attorniate da imponenti catene montuose e cieli stellati. Situata a Keisseskraal Farm, non lontano da Botrivier. Si dorme in tre sistemazioni di design, realizzate con container riciclati e legno ricavato localmente. Ogni eco-cabina può ospitare fino a un massimo di due persone e dispone di un letto king-size, cucina, doccia, terrazza esterna, vasca idromassaggio e camino, da accendere durante i mesi più freddi. Nei dintorni è possibile svolgere varie attività, come escursioni nella Riserva Naturale di Kogelberg, trekking e arrampicata, ma anche pesca con la mosca, diving e golf, senza dimenticare le degustazioni di vini sudafricani al tramonto.

Sulle sponde del fiume Mtentu, immerso nell'incontaminata Wild Coast, Mtentu Lodge è uno dei tesori nascosti dell’Eastern Cape. Spiagge chilometriche, cascate scenografiche, un estuario abitato da tartarughe nell’adiacente riserva di Mkambati ne fanno il luogo ideale per una vacanza attiva all’aria aperta, durante la quale risalire l’estuario del fiume in canoa passando sotto le cascate, dedicarsi allo stand up paddle, fare un giro a cavallo sulla spiaggia, un tuffo nell'Oceano Indiano o semplicemente rilassarsi nel lodge ammirando il panorama. Il lodge offre diverse sistemazioni, dalle case interamente realizzate in legno, alle esclusive tende private, fino a un’area campeggio attrezzata.

Nota per essere una delle zone più selvagge del Sudafrica, la Riserva naturale Bakkrans è un’area di 6.000 ettari per lo più inesplorata, dove il segnale è molto limitato, situata nella parte orientale della Cederberg Wilderness Area, a tre ore di macchina da Cape Town. Circondata da catene montuose ricche di biodiversità e di pitture rupestri, questa riserva quasi totalmente disabitata è il luogo ideale per stare lontano dalle distrazioni del mondo digitale. Le opzioni di alloggio includono le tradizionali case in pietra con tetto di paglia e arredamento in stile contadino, che si confondono alla perfezione con il paesaggio circostante. Tra le attività, si consigliano la Geology and Rock Art Trail o il Leopard Trail, uno dei pochi sentieri dove, con un po’ di fortuna, è possibile avvistare i leopardi.

Annidato tra le colline sinuose dei Monti Maluti, nel Free State, il Golden Gate Highlands National Park è stato creato per promuovere la conservazione del bioma delle praterie sudafricane. Non c’è segnale al Highlands Mountain Retreat, ottimo punto di partenza per scoprire le oltre 50 specie di piante presenti nel parco: arroccato in cima a una collina, a 2.200 metri sul livello del mare, l’eco-resort è composto da otto casette in legno distanziate tra loro, con affaccio privilegiato sulle colline. Highlands Mountain Retreat è ideale come punto di partenza per il Ribbok Trail, uno dei sentieri più apprezzati per esplorare il Golden Gate.

Leggi qui tutti le notizie Think Natural