×

CATEGORIE

Arte, Cultura e Curiosità
Buona fortuna Dal film al viaggio Dal libro al viaggio Dal quadro al viaggio Miti e leggende New look Sai perché Stranezze dal mondo Street tour Viaggi da star
Destinazioni

Digital
App & Startup Nuove tecnologie
Mangiare nel mondo

Partire
Benessere Bimbi a Bordo Borghi d'Italia Esperienze Girl Power Viaggi accessibili Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Shopping
Idee regalo In valigia
Think natural
Ricette di bellezza dal mondo Turismo sostenibile
What's new
Concorsi Eventi Opening Promozioni
Arte, Cultura e Curiosità | Sai perché

Buchi Blu: la leggenda delle Bahamas

di Eleonora David | Nov 22, 2019

I Buchi Blu, fenomeno geologico unico al mondo, nascondono meraviglie tutte da scoprire. Immergersi in queste affascinanti e misteriose cavità è un’esperienza straordinaria, un’avventura sottomarina che permette di esplorare fondali lastricati di mille colori e di incontrare migliaia di specie tropicali.
Le Bahamas sono letteralmente cosparse di questi Buchi Blu, atolli corallini illuminati da tonalità vibranti di turchese e verde acqua. La combinazione di queste tonalità di acqua, insieme ai pallidi coralli sottostanti creano diverse sfumature che contrastano un gigantesco cerchio di uno scuro blu intenso delle profonde acque oceaniche. Il più profondo (203 metri) e con la seconda camera subacquea più grande del mondo è quello di Dean’s Blue Hole, sul quale veleggia una terribile leggenda….
Gli abitanti locali narrano che nella laguna nuoti il Lusca, creatura gigantesca, un incrocio tra un polpo e uno squalo. Vivendo nelle profondità del mare il Lusca affiorerebbe in superficie solo di notte per nutrirsi degli umani dopo averli trascinati nella grotta in profondità.
E voi sareste così coraggiosi da farvi il bagno nel Dean’s Blue Hole o in uno dei tantissimi Buchi Blu delle Bahamas? O preferireste non rischiare, prendendo il sole sulla spiaggia bianchissima con un bel cocktail in mano?

Un altro grande Buco Blu si trova in Belize: leggi il nostro articolo sul Great Blue Hole

Leggi la nostra rubrica Sai perchè