×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Novità

Massimo Bottura sbarca in Messico con Food for Soul

di Redazione | Mar 25, 2020

A Mérida apre le porte l’ultimo Refettorio dello chef del tristellato ristorante La Francesca di Modena

La solidarietà è ancor più apprezzata in questo periodo di emergenza, ancor più valore quindi assumono le iniziative virtuose come quelle promosse da Food For Soul, che da un capo all’altro del mondo apre refettori solidali nel segno di inclusione, bellezza e lotta allo spreco. L’ultimo progetto firmato da Massimo Bottura e dalla moglie Lara Gilmore è atteso a Mérida, città dello Yucatan: il Refettorio Mérida sarà il primo in Messico e in tutto il Nord America (ma è già stato annunciato l’arrivo a New York, entro il 2020, nel distretto di Harlem), aprirà le porte il 25 marzo con il supporto di Fundaciòn Palace, istituzione filantropica di Palace Resorts che opera a favore delle comunità svantaggiate.

Location prescelta Casa Santa Luisa, casa coloniale appartenuta in passato al filantropo Pedro Canales, nel centro storico della più multiculturale tra le città del Paese. Il Refettorio di Mérida, l’ottavo realizzato nel mondo, dopo Milano, Rio de Janeiro, Modena, Bologna, Londra, Parigi e Napoli, replicherà la stessa formula, con l’obiettivo di combattere la fame, l’emarginazione e lo spreco alimentare, recuperando le eccedenze alimentari altrimenti destinate al macero. Il refettorio ospiterà le opere di un artista locale, il messicano Bosco Sodi, socialmente impegnato e specializzato nella realizzazione di dipinti multimediali, mentre il gallerista José Garcia Torres selezionerà le opere di artisti messicani e internazionali. In cucina, invece, si avvicenderanno chef in arrivo da tutto il mondo, chiamati a condividere, anche solo per un giorno, lo spirito del progetto. Aperto a pranzo dal lunedì al venerdì, servirà pasti di tre portate, con l’aiuto dei volontari.

Scopri qui tutte le Novità