×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Partire | Benessere

Il massaggio Jamu Urut in Malesia

di Redazione | Apr 17, 2020

È un massaggio tipicamente malese, ancora praticato in Malesia e solo lì, poco conosciuto all’estero. Viene praticato nei centri massaggi Malesi

Il massaggio Urut Jamu fa parte della pratica di cure olistiche della cultura malese che esiste da centinaia di anni e viene ancora praticata oggi per la sua efficacia.
La tecnica del massaggio ’Urut Jamu’ (massaggio alle erbe) risale al 1700, ed è legato alle credenze locali della gente dei villaggi, che credeva nel fatto che durante il parto passasse il ‘vento’ nel corpo della donna, scompigliandone l’equilibrio. Questo massaggio aveva quindi lo scopo di ridurre il ‘vento’ e di riattivare la bellezza del corpo femminile, e spesso veniva praticato da altri membri femminili della famiglia, che si tramandavano oralmente la tecnica.

Oggi questo tipo di massaggio è rimasto praticamente invariato, e prevede un trattamento basato esclusivamente sull'uso di erbe, minerali e oli.
Il massaggio inizia dalla testa, passa al viso e poi a tutto il corpo, inclusi addome, schiena, dita delle mani e dei piedi. Poi viene posto posto sul ventre un pezzo di stoffa naturale (lino o cotone), intriso con una miscela di erbe, oli essenziali, citronella, noce moscata e fiore di gelsomino.
E infine si conclude con un bagno caldo alle erbe per migliorare la circolazione sanguigna, ridurre la ritenzione idrica e abbattere il tessuto adiposo.
Le erbe possono variare, e non è insolito trovare anche massaggi allo zenzero, al garofano, al finocchio, e si è scoperto che ha proprietà terapeutiche anche per alleviare i reumatismi, artrite, ecchimosi, carbonchi, nausea, postumi di una sbornia, cinetosi, raffreddore e influenza, febbre, congestione, tosse, sinusite, piaghe sulla pelle, mal di gola, diarrea, disturbi digestivi delle coliche e letargia. È particolarmente indicato per la cattiva circolazione e contro crampi, brividi e dolori muscolari.

(Foto Sabah Tourism)