×

CATEGORIE

Italia Travel Awards

Destinazioni
Estero Italia
Partire
App & Hi-Tech Arte e Cultura Benessere Esperienze di Viaggio Eventi Mangiare in Viaggio Novità Promozioni e Concorsi Shopping Turismo sostenibile Vacanze per Famiglie Viaggi accessibili Viaggi al femminile Viaggi di lusso Viaggi di stagione Viaggi low cost Weekend
Viaggi Curiosi
Buona fortuna Miti e leggende Sai perché Stranezze dal mondo
Viaggi Curiosi | Miti e leggende

La storia del "Salmone delle Praterie"

di Redazione | Apr 20, 2020

Nei parchi nazionali del South Dakota, dove vive la più vasta mandria selvatica di bisonti degli Stati Uniti

Il South Dakota vanta la più vasta mandria selvatica di bisonti negli USA e del mondo, producendo un alto numero di capi per gli allevamenti della nazione. Si stimano oltre 30.000 bisonti; il solo Custer State Park conta circa 1300 esemplari ma se ne trovano anche al Badlands National Park e al Wind Cave National Park.

Il bisonte in South Dakota è nativo. Una volta pascolava libero in grandi mandrie nelle praterie, ma nel 1800 diminuì a causa di una caccia forsennata. Dei 60 milioni di bisonti nel 1500, nel 1884 ne rimasero 325. Organizzazioni private e rancher, verso la fine dell'800 ed inizi '900 s'impegnarono nel salvataggio, prima che il bisonte si estinguesse.

Con il "boom del bisonte ", il South Dakota è il principale fornitore del mercato della carne, magra, priva di colesterolo e ricca di acidi Omega-3. Il bisonte è il "salmone delle praterie". La Wild Idea Buffalo Company alleva bisonti allo Cheyenne River Ranch ad ovest delle Badlands, macella e prepara la carne a Rapid City. Anche nelle riserve indiane come Pine Ridge Reservation della tribù degli Oglala Sioux, la Native American Natural Foods aiuta allevatori indiani a creare più prodotto nativo di carne di bisonte.

La storia del bisonte risale indietro nel tempo quando gli indiani cacciavano l'animale per nutrirsi, usavano le sue ossa e corna come utensili ed armi e la sua pelliccia per vestirsi e costruire tende. Nella tribù Lakota era l'ingrediente principale nella zuppa wahonpi e wasna. La mandria nella riserva Cheyenne River conta 500 bisonti in 4000 ettari ed è una delle più grandi a gestione tribale. Il bisonte è un simbolo culturale oltre che ecologico e di benefici economici.

Scopri qui tutte le notizie su Miti e Leggende